HOME arrow Cult Movie arrow Il mostro che sfidò il mondo (1957)
Giovedì 14 Dicembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Il mostro che sfidò il mondo (1957) PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 10
ScarsoOttimo 
Scritto da Fabio de Angelis   
sabato 24 febbraio 2007

Il mostro che sfidò il mondo
The Monster That Challenged the World
USA: 1957. Regia di: Arnold Laven Genere: Fantascienza Durata: 83'
Interpreti: Tim Holt, Audrey Dalton, Hans Conried, Barbara Darrow, Max Showalter, Harlan Warde, Gordon Jones, Mimi Gibson, Marjorie Stapp, Jody McCrea, Eileen Harley
Recensione di: Fabio de Angelis

ilmostrochesfidilmondo.jpgUn violento maremoto porta la furia degli elementi fino al Salton Sea, un tranquillo lago prossimo alla costa nella California meridionale, sulle sponde del quale è situata una base navale americana. Dai fondali sconvolti emergono e si schiudono le uova di un animale preistorico dalle sembianze simili ad un gigantesco verme. Un paracadutista della base, l'equipaggio di una motolancia e due incauti bagnanti scompaiono inspiegabilmente nelle acque del lago e poco dopo le sparizioni si rinvengono i loro cadaveri coperti da misteriosi ammassi bavosi. Responsabili della morte delle persone sono i mostri: essi si nutrono dei tessuti umani trasformando i cadaveri in indefinibili involucri gelatinosi. Poiché il famigerato lago è collegato alle chiuse che accedono alla città attraverso canali sotterranei, è necessario localizzare al più presto il luogo in cui si annidano le creature. Dopo molte ricerche, si arriva ad individuare e a distruggere il nascondiglio. Il pericolo sembra scongiurato, ma da un uovo, precedentemente prelevato e portato in un laboratorio, emerge l'ultimo mostro, e l'edificio si trasforma in un campo di battaglia. Twillinger (Tim Holt), il coraggioso comandante della base militare, evita il peggio: tra estintori, vapori infuocati e raffiche di mitragliatori, l'essere viene definitivamente annientato. La storia sembra adatta alle corde di Jack Arnold (Destinazione Terra). A portarla sulla schermo ci pensò, invece, un regista di film western, Arnold Laven. Il risultato, benché non entusiasmante, è accettabile.
Come di consueto, tra una apparizione del mostro e l'altra, gli sceneggiatori trovano il tempo per imbastire una storia d'amore tra i due protagonisti: lui, l'impavido ufficiale, lei (Audrey Dalton), la giovane vedova che vive nel laboratorio insieme alla figlioletta.
Abbastanza originale è la figura del mostro, sorta di colossale lumaca, realizzata da Lohman con modelli di varia grandezza, alcuni dei quali animati meccanicamente.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere