Martedì 21 Novembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
The Actresses PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 9
ScarsoOttimo 
Scritto da Anna Maria Pelella   
giovedì 22 aprile 2010

The Actresses
Titolo originale: Yeobaewoodeul
Corea del Sud: 2009  Regia di: Lee Je-yong Genere: Documentario Durata: 104'
Interpreti: Yun Yeo-jung, Mi-suk Lee, Hyeon-Jeong Ko, Choi Ji-woo, Mi-hee Kim, Ok-bin Kim, Yun-gi Jeong, Gwi-ae Kim, Jeong-han Kim, Ji-hye Ahn, Hye-rang Bae, Jae-ho Baek, Hyun-jung Go, Li-rang Im, Jae-won Jeong, Teo Yoo, Yong-ho Kim, Ji-ah Lee, Mi-seong Lee, Mi-yeong Lee, Je-hyeong Oh
Sito web:
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Anna Maria Pelella
L'aggettivo ideale: Pettegolo
Anteprima Far east

The ActressesE' la vigilia di Natale. Sei famose attrici coreane sono state invitate a posare per la copertina della rivista Vogue. Le sei donne sono Kim Ok-vin (Thirst), Kim Min-hee (Hellcats), Choi Ji-woo (Winter Sonata), Ko Hyun-jung (Woman On The Beach), Lee Mi-suk (An Affair, Untold Scandal) e Youn Yuh-jung (A Good Lawyer's Wife).

Girato sul vero set della copertina di Vogue, Actresses offre un interessante spaccato dell'incontro tra alcune delle più famose attrici coreane del momento. Lo staff che le segue è quello della nota rivista, e le collaboratrici che accompagano le star sono quelle che realmente le seguono ovunque.
L'insieme ha quel tocco un po' magico dato dall'impressione di spiare un autentico set, con delle vere attrici al lavoro. In realtà il copione è stato scritto dal regista con la collaborazione estemporanea delle attrici stesse le quali, dopo un certo numero di coppe di champagne, si sono palesemente divertite a chiacchierare tra loro degli argomenti più disparati.
Non mancano momenti di tristezza, o veri e propri piccoli drammi causati da gelosie, cattiverie o ripicche, ma il livello di ostilità è molto al di sotto di quello che ci si aspetterebbe su un set reale.
L'alchimia che si viene a creare invece è decisamente superiore alla somma del carisma di ogni singola attrice. Le donne sono palesemente stimolate dalla presenza delle colleghe e nel complesso il dialogo tra loro suona abbastanza realistico. Giocato infatti principalmente sulle corde di un'ambigua possibile verità tessuta a più mani, l'intero film lascia con il dubbio effettivo di aver assistito a momenti in parte reali, scatenati più dalla stanchezza, dall'alcool e dal clima natalizio, che dall'effettiva complicità tra le attrici.

La giovane Kim Ok-vin, star di Thirst di Park Chan-wook, è quella che risulta più genuinamente a disagio con le colleghe già affermate, quasi sempre resta a margine delle conversazioni accontentandosi, di tanto in tanto, di fare domande alla veterana Youn Yuh-jung, vera regina della giornata. Mentre la bellezza delle altre viene esaltata più dai bronci e dalla piccole malignità tessute  dietro le spalle l'una dell'altra, che dalle sia pur divertenti pose studiate da star.
L'obbiettivo scatta implacabile di fronte a quello che finisce per diventare un gioco, del resto loro sono attrici, non modelle e la differenza sta tutta nell'incapacità reale di stare ore in posa statica senza poter esprimere nulla se non con gli sguardi. Il gioco va avanti tutto il giorno, complice una tempesta di neve che ritarda l'arrivo di alcune gemme dal Giappone, che dovevano essere indossate dalle star. L'isteria prende il sopravvento in alcuni terribili momenti, ma il tutto finisce per ammorbidirsi di fronte a una buona bottiglia. Lo staff della rivista mostra un insolito timore di avvicinarsi alle attrici, quasi si temessero capricci irrisolvibili e pericolose scenate. La tavolata finisce per rimanere elitaria, le star da una parte e dall'altra il preoccupato staff in attesa fremente di notizie della bufera e delle gemme.
La regia priva di particolari sottolineature segue silenziosamente le star, come se si trattasse di pericolosi animali da riprendere a rispettoasa distanza, possibilmente nel loro habitat naturale.

Le donne invece mostrano un entusiasmo quasi fanciullesco di fronte ai vestiti firmati e alle bellissime acconciature fornite per gli scatti, e in alcuni bellissimi momenti si assiste al divertente pettegolezzo su chi ha preferito questo o quello stilista.
Nel complesso siamo di fronte a un diverso modo di guardare a delle famose attrici in un ambiente in parte stimolante e, da un certo momento in poi, opprimente. Le donne danno il meglio di sé a giornata ultimata, quando il trucco comincia a sciogliersi e sotto si intravede il vero volto di attrici belle e famose certo, ma mai così umane come quando non hanno nessun copione tra le mani.

 
Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere