Giovedì 19 Maggio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
April Snow PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Anna Maria Pelella   
sabato 27 ottobre 2007

April Snow
Titolo originale: Oechul
Corea del Sud: 2005. Regia di: Hur Jin-ho Genere: Drammatico Durata: 105'
Interpreti: Son Ye-jin, Bae Yong-jun, Chun Kook-huan, Lim Sang-hyo, Ryu Seung-su
Sito web:
Voto: 7
Recensione di: Anna Maria Pelella

april_leggero.jpgIn-su e Seo-young due perfetti sconosciuti, si ritrovano al capezzale dei rispettivi coniugi entrati in coma dopo un gravissimo incidente stradale. In realtà i due erano in macchina insieme e lentamente emergeranno le tracce inequivocabili di una relazione clandestina. I due si avvicineranno dapprima per condividere il dolore della scoperta e poi per trovare una via d’uscita dalla situazione in cui i rispettivi coniugi li hanno coinvolti.
La cinematografia coreana ha fornito molti esempi di belle storie incentrate sui sentimenti, e raccontate con stile, questa è una di quelle.
Il plot, in realtà neanche tanto originale, regala belle occasioni di riflessione sulle pulsioni più intime e sulle reazioni più umane che possono essere scatenate da un evento inaspettato. Non sempre quello che si pensa che si sarebbe provato è ciò che poi realmente si sentirà di fronte a sconcertanti scoperte. Il tradimento è ovviamente una delle cose che mai si vorrebbero scoprire e la prima pulsione è la negazione. Passato il momento lentamente emerge il sospetto, e poi alla fine la rabbia. Ma se per caso il conuige fedifrago è in coma, allora ci potrebbero essere anche inaspettate reazioni di colpa di fronte alla propria stessa rabbia, la quale verrà magari espressa in altri modi. Per esempio cominciando a frequentare l’altra vittima della relazione clandestina, il coniuge tradito, e se per caso la faccenda dovesse sfuggire di mano? E se uno dei due dovesse alla fine non sopravvivere all’incidente?
Gli interrogativi sono molti, e a nessuno verrà data una risposta semplice, perchè i sentimenti non lo sono mai, e oltretutto nessuno ha il controllo sul proprio destino, nè sulle reazioni intime di fronte allo sconvolgimento della propria vita. In-su e Seo-young rappresentano le parti di noi che mai avrebbero addentato la mela della conoscenza, ma che mangiandola cambieranno per sempre la loro visione della vita, senza mai guardarsi indietro.
Tutto questo è raccontato nello stile inconfondibile a cui la cinematografia coreana ci ha abituati da sempre, attraverso l’uso di lunghi silenzi carichi di significato, senza mai strafare nell’espressione dei sentimenti, che vengono solo suggeriti e mai, nemmeno nella perdita di controllo causata dall’alcool e dal dolore, urlati. Il dolore per le scoperte e quello per i legami colpevoli che non si scelgono, nè si impediscono, è semplicemente la cornice di un lavoro assai intenso che mette in evidenza la sola impotenza di fronte ai sentimenti che causano, a volte un dolore anche a chi non c’entra nulla. E la composta accettazione del fatto incontrovetibile di essere stati traditi crea una strana complicità nei due protagonisti che, lentamente si avvicinano, non tanto per cercare una vendetta quanto un modo per uscire dal dolore della consapevolezza di un tradimento mai neanche sospettato, e che forse mai si sarebbe scoperto.
La regia segue con amore la storia e la costruzione del legame che emerge tra i due è raccontato in maniera sottile, come per un ripensamento all’ultimo minuto circa l’opportunità di raccontare un intimità virtualmente provocata dal tradimento altrui.
Ye-jin Son intensa protagonista di Ebbro di donne e pittura (Chihwaseon 2002) e di Secret Tears (Bimil 2000) e Yong-jun Bae già visto in Scandal (Chosun nam nyo sang yeol jisa 2003) creano una credibile atmosfera di pudore e intimità, senza mai alzare i toni espressivi, e regalando il racconto misurato di un amore che non conosce definizione, e non ne cerca neanche.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere