HOME arrow IL CINEMA ASIATICO arrow Drammatico 1 arrow Confession of Pain
Giovedì 19 Maggio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Confession of Pain PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
sabato 17 novembre 2007

Confession of Pain
Titolo originale: Confession of Pain
Hong Kong, Cina, Giappone: 2006. Regia di: Andrew Lau e Alan Mak Genere: Drammatico Durata: 110'
Interpreti: Tony Leung, Takeshi Kaneshiro, Xu Jinglei, Shu Qi, Chapman To, Emme Wong, Yueh Hua, Vincent Wan
Sito web:
Voto: 7
Recensione di: Nicola Picchi

confession_of_pain_leggero.jpgBong ed Hei sono legati da una profonda amicizia. Hei è un rispettato detective della polizia hongkonghese, mentre Bong, che ha abbandonato la polizia quando la sua ragazza si è suicidata, sopravvive facendo il detective privato ed è diventato alcolista. Una sera il ricchissimo suocero di Hei viene brutalmente assassinato in casa sua. Contemporaneamente Susan, la moglie di Hei, si convince che qualcuno la segua e che voglia farle del male e, mentre il marito cerca di minimizzare, assume Bong per indagare sull’intera faccenda. Più Bong si avvicina alla soluzione del mistero, più deve venire a patti con la propria personalissima disperazione e con quella di Hei, fino a trovarsi davanti ad una scelta che non ha soluzione. Questa volta la coppia registica formata da Andrew Lau ed Alan Mak, ovvero gli autori della fortunatissima trilogia di “Infernal affairs”, firmano con “Confession of Pain” un noir notturno e crepuscolare, malinconico come i suoi protagonisti. Entrambi portano con sé ferite impossibili da guarire, ed un sordo nucleo di sofferenza che li consuma internamente: Bong cerca da anni di comprendere le ragioni che hanno portato la sua fidanzata al suicidio e, non riuscendovi, cerca rifugio nell’alcool, mentre solo alla fine scopriremo la vera storia di Hei e le sue reali motivazioni, che lo porteranno a compiere la sua vendetta ma allo stesso tempo ad autodistruggersi.

La cosa più interessante di “Confession of Pain” è il deliberato sabotaggio delle convenzioni del thriller, dato che lo spettatore viene a conoscenza quasi subito dell’identità di chi ha realmente commesso il crimine, con conseguente azzeramento della tensione. Tutto il film diventa allora un lungo indagare sulle ragioni del gesto, intervallato da siparietti in cui Bong si trascina perennemente ubriaco da un bar all’altro, in una Hong Kong fredda e indifferente illuminata dalle gelide luci dei neon e delle insegne pubblicitarie, quasi manniana (se Mann tornasse a fare film e non spot pubblicitari, tanto fighetti quanto vuoti di contenuto), ripresa da Lau e Mak con la consueta classe e con stile impeccabile. Dato che i registi (anche sceneggiatori, con Felix Chong) scelgono di concentrarsi sulla complessità dei caratteri più che sulle dinamiche dell’accaduto, il film sarebbe meno riuscito senza le ottime interpretazioni dei due attori principali, Tony Leung e Takeshi Kaneshiro. Leung è straordinario nel rendere con sottigliezza le diverse anime che albergano nel personaggio di Hei, opposte e contraddittorie, mentre Kaneshiro, sempre a suo agio in personaggi di losers, riesce egregiamente a tenergli testa. Tra i due si instaura anche una discreta alchimia, ed il rapporto tra i due è sempre credibile e mai forzato, cosa fondamentale in quello che è, più che una crime-story, un film su due personaggi accomunati dalla sofferenza e dal senso di colpa, posti davanti a difficili e forse irrisolvibili scelte morali.

Nella miglior tradizione del cinema di Hong Kong, “Confession of Pain” mescola efficacemente melodramma, azione, thriller e commedia, tutti elementi ben amalgamati dal tono dark e senza speranza che aleggia sull’intero film, sottolineato dalla bella colonna sonora di Chan Kwong-Wing. In conclusione, sicuramente non un capolavoro ma, dato che ultimamente il cinema hongkonghese sembra in fase calante, un film che merita senz’altro una visione.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere