HOME arrow IL CINEMA ASIATICO arrow Drammatico 1 arrow Waiting in the dark
Giovedì 19 Maggio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Waiting in the dark PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
mercoledì 07 novembre 2007

Waiting in the dark
Titolo originale: Waiting in the dark
Giappone: 2006. Regia di: Daisuke Tengan Genere: Drammatico Durata: 130'
Interpreti: Tanaka, Wilson Chen, Haruka Igawa, Koichi Sato, Mao Miyaji, Shiro Sano, Ittoku Kishibe
Sito web:
Voto: 6,5
Recensione di: Nicola Picchi

waiting-in-the-dark_leggero.jpgMichiru è una ragazza diventata cieca dopo un incidente. Alla morte del padre, decisa nonostante tutto a mantenere la propria indipendenza, si ritrova da sola in una casa vuota dove trascorre le sue giornate in solitudine, tranne che per le occasionali visite di un’amica. Akihiro è un ragazzo che lavora in una tipografia, discriminato e vessato dai colleghi perché di origini cinesi. Non ha amici, e le sue giornate trascorrono tutte uguali mentre dentro di lui si accumulano rabbia e frustrazione. Questi due personaggi sono destinati ad incontrarsi in “Waiting in the dark”, adattamento di un romanzo di Otsuichi (pseudonimo di Hirotaka Adachi) diretto da Daisuke Tengan, figlio del maestro giapponese Shohei Imamura. Una mattina Toshio, uno dei colleghi di Akihiro, viene spinto sotto un treno ed il ragazzo, essendo il principale sospettato in quanto unico presente alla stazione, si rifugia in casa di Michiru. La ragazza al principio non si accorge di niente, salvo avvertire successivamente attorno a sè una presenza benevola che attribuirà ad un fantasma (forse del padre), tornato per vegliare su di lei. E qui siamo più dalle parti di “Ferro 3” di Kim Ki-duk che non da quelle di “Gli occhi della notte” di Terence Young, a cui il plot assomiglia vagamente. Se nel film di Young la cieca Audrey Hepburn era terrorizzata da un gruppo di criminali, Alan Arkin in testa, in “Waiting in the dark” Akihiro è un angelo custode, che si prende cura di Michiru con fantasmatica discrezione. Il passo lento e rarefatto dei primi due capitoli del film, intitolati rispettivamente “Michiru” e “Akihiro”, ricordano infatti le atmosfere sospese del maestro coreano, lasciando del tutto in ombra il lato “thriller” della vicenda che visibilmente interessa assai poco al regista. Daisuke Tengan sceglie di concentrarsi sul rapporto che lentamente si viene instaurando tra i due protagonisti, costruendo con perizia, attraverso inquadrature spoglie ma dal fascino essenziale, un “mood” se non originale sicuramente suggestivo, come nella riuscitissima scena della cena al tavolo di cucina. Ma Akihiro ha veramente ucciso Toshio?
E se non è stato lui, chi è il vero colpevole? La verità verrà a galla nel terzo capitolo, intitolato “Michiru e Akihiro”, che è anche il meno riuscito dei tre nel suo tentativo di riportare bruscamente il film nei binari di una trama “gialla” più ortodossa, pur senza abbandonare la sua caratteristica compostezza nipponica. La ragazza finalmente si accorgerà della presenza di Akihiro e capirà immediatamente, avendo seguito i notiziari televisivi, che si tratta del ragazzo ricercato dalla polizia. Nonostante questo sceglierà di fidarsi di lui e di aiutarlo nella ricerca del vero colpevole, che le è più vicino di quanto possa immaginare. Naturalmente, anche per motivare una decisione che potrebbe altrimenti risultare improbabile, la sceneggiatura lascia intendere con garbo e delicatezza la nascita di un sentimento profondo tra i due protagonisti, quanto mai appropriato in un film che racconta sostanzialmente l’incontro di due diverse solitudini.
Ottimi e misurati i due protagonisti, Rena Tanaka ed il taiwanese Wilson Chen Bo-lin, che sostengono degnamente i 130 minuti di durata di una pellicola certamente apprezzabile, a patto di essere disposti a sincronizzarsi con la sua andatura, ma in parte irrisolta.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere