HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Assassini nati - Natural Born Killers
Giovedì 25 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Assassini nati - Natural Born Killers PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesco Manca   
lunedì 09 marzo 2009

Assassini nati - Natural Born Killers
Titolo originale: Natural Born Killers
USA: 1994 Regia di: Oliver Stone Genere: Drammatico Durata: 120'
Interpreti: Robert Downey Jr., Juliette Lewis, Tommy Lee Jones, Woody Harrelson, Tom Sizemore, Rodney Dangerfield, Maria Pitillo, Pruitt Taylor Vince, Balthazar Getty, James Gammon
Sito web: 
Nelle sale dal: 1995
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesco Manca

assassini-nati_leggero.jpegMickey e Mallory Knox sono due amanti in fuga divenuti famosi per aver ucciso 52 persone in sole tre settimane. In breve tempo, hanno attirato su di essi la morbosa attenzione dei media che li hanno resi delle indiscusse “Super Star” a livello internazionale.
Il due volte premio Oscar Oliver Stone partorisce uno dei suoi film più controversi e allucinati, che ha scatenato non poche polemiche alla 51a Mostra del Cinema di Venezia dove fu presentato nell’Agosto del ’94. Osannato da alcuni, detestato da altri, “Natural born killers” rappresentò per l’epoca un vero e proprio caso cinematografico, che ancora oggi fa discutere milioni di spettatori e critici in tutto il mondo.

Il soggetto del film fu inizialmente concepito da Quentin Tarantino, per poi essere radicalmente modificato dal regista Stone, che donò allo script, al quale hanno collaborato anche David Veloz e Richard Rutowski, un aspetto più satirico e provocatorio, eliminando quasi completamente la caratura “pulp” tipica dello stile Tarantiniano.
La pellicola pone sopra ogni cosa il confronto etnico tra la violenza e i mass-media, e da ciò, Stone ne tira fuori, a suo personale giudizio, una pesante critica alla violenza stessa e ancor di più ai media che, sempre secondo il regista, ingigantiscono sempre e comunque i numerosi fatti di cronaca nera che, quotidianamente, avvengono in America e in tutto il mondo.
Molte delle critiche rivolte al film di Stone tengono a rimarcare soprattutto questo aspetto, sostenendo che la pellicola non è altro che una delirante critica a ciò che essa stessa mostra agli spettatori. Per rivolgere una critica verso la violenza e i media, Stone pare faccia esattamente la stessa cosa, tirandosi, in qualche modo, la “zappa sui piedi”…
A parer di chi scrive, questo giudizio da parte della critica è in larga parte condivisibile, anche se, sempre secondo un punto di vista personale, pare molto difficile immaginare come il regista avrebbe potuto esprimere il dissenso e il disgusto per la violenza e i media se non facendo quello che, effettivamente, ha fatto, ovvero: rappresentare questo confronto in modo certamente esplicito ma, tutto sommato, realistico, evadendo da tutti gli espedienti adottati dai media per Non mostrare agli spettatori ciò che loro vogliono veramente vedere: il realismo.
In contrapposizione all’opera di Stone sopraggiunse tre anni più tardi, nel ’97, la pellicola dell’austriaco Michael Haneke dal titolo “Funny Games” il cui obiettivo era, al contrario, Non mostrare al pubblico la violenza visiva ma adottare invece una sorta di “tortura psicologica” per lo spettatore quasi come per “punirlo” e fuorviarlo dalla sua continua ed inappagabile voglia di vedere ciò che Non si può vedere.

Per Stone, uccidere è dare sfogo alle proprie oppressioni e ai propri demoni, è porsi a diretto contatto con la vita umana e animale, con la certezza che Nessuno è innocente; l’uomo è una bestia che vive di istinti primordiali che possono esplodere in qualsiasi momento e situazione.
Non c’è un “Dio” che possa impedire che la violenza si scateni, e lo dimostrano, oltre a questo film, anche Veri fatti di cronaca avvenuti non molti anni fa in diverse scuole statunitensi ove si sono consumate autentiche stragi, una delle quali (quella della Columbin High School del ’99) è stata portata sullo schermo da Gus Van Sant con il pluripremiato “Elephant” (2003).
Chiusa questa breve parentesi, è d’obbligo dire che, sebbene, per alcuni, “Natural born killers” sia un film tutt’altro che memorabile per quanto riguarda la tematica presa in esame e lo stile con cui Stone l’ha trattata, di certo può vantare eccezionali interpretazioni da parte di tutti i principali volti del ricercato cast: Woody Harrelson e Juliette Lewis dominano la scena con egregia disinvoltura, sui quali, però, spicca un bravissimo Robert Downey Jr. nei viscidi panni del giornalista Wayne Gale e un sempre impeccabile Tommy Lee Jones fiancheggiato dall’altrettanto bravo Tom Sizemore.
“Natural born killers” può essere considerata, quindi, un’opera valida e di indiscusso interesse, forse eccessiva dal punto di vista tecnico (per la realizzazione sono state utilizzate diverse tipologie di macchine da presa, anche amatoriali) e con un montaggio talvolta bizzarro, ma non si può negare che da tutta questa violenza messa in scena da Stone scaturiscano non pochi spunti di riflessione, che, per la Settima Arte, rappresentano un aspetto di vitale importanza.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere