Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Barabba PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
martedì 03 febbraio 2009

Barabba
Titolo originale: Barabbas
Italia: 1962. Regia di: Richard Fleischer Genere: Drammatico Durata: 140'
Interpreti: Anthony Quinn ,Silvana Mangano, Vittorio Gassman, Arnoldo Foà, Arthur Kennedy, Ernest Borgnine, Harry Andrews, Jack Palance, Paola Pitagora, Valentina Cortese
Sito web: 
Nelle sale dal: 1962
Voto: 7.5
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

barabbaIl ladro Barabba (Anthony Quinn) viene liberato al posto di Cristo, crocifisso. Divenuto un assassino, è arrestato e condannato ai lavori forzati nelle miniere di zolfo.
Dopo vent'anni sottoterra, una frana gli offre l'occasione di salvarsi insieme al suo compagno di lavoro Sahak (Vittorio Gassman). I due vengono iniziati alla carriera di gladiatori, ma Sahak si ribella alla logica di morte presente nell'arena in quanto cristiano.
Il suo sacrificio indurrà Barabba a convertirsi e a morire a sua volta sulla croce.  

Una produzione italo americana nata e portata a termine a Cinecittà con un grande cast composto da nomi eccellenti, Anthony Quinn, un giovane Vittorio Gassman e una bellissima Silvana Mangano.
Il film tratta la vita di Barabba da quando fu liberato dal popolo al posto di Gesù fino all'incendio di Roma da parte dell'imperatore Nerone. In mezzo una lunga e sofferta conversione al cristianesimo, accompagnata da un tormento senza fine e da un destino miracoloso. Barabba viene condannato a vita a lavorare nelle miniere di zolfo, ma riesce incredibilmente a riemergere salvandosi da una catastrofe.
L'incontro con il cristiano Sahak enfatizza il suo conflitto interiore ma lo avvicinerà alla fede. L'odore di morte nell'arena lo inebrierà, accentuando la sua natura corrotta e violenta, ma gli insegnamenti dei Cristiani lo condurranno a vedere nell'incendio di Roma un segno divino e a morire sulla croce ancora dubbioso ma ormai prostrato al volere di Dio.
Ottime scene costruite su vaste location all'interno degli studi romani, come l'allenamento dei gladiatori, le lotte nel colosseo e, soprattutto, la morte di Cristo, accompagnata da una vera eclissi. La musica si carica di misticismo ed arie sacre, elevando il sacrificio del figlio di Dio ad episodio determinante nell'esistenza di Barabba, un uomo che soltanto alla fine comprenderà quella fede sofferta ma conquistata. Appartenente al grande ciclo dei colossal intramontabili, "Barabba" offre vari spunti di riflessione ed alcuni motivi di originalità spontanea ed immediata.
E' curioso come la primaria valenza costituita sia il punto di vista, la prospettiva del peccatore resa seconda, e per questo preziosa, opportunità di condurre una profonda indagine introspettiva in grado di snaturare e rivitalizzare un'intera esistenza. Quella di Barabba inizia all'insegna del crimine e del disprezzo, ma anche in lui si cela una strana forza mistica che finisce col prendere il sopravvento, destinata a cambiare radicalmente il corso delle cose.
Il significativo iter del percorso etico religioso trova la sua ragion d'essere nella singolarità di ciascun episodio vissuto, recante messaggi inequivocabili ma che includono una necessaria quanto polivalente interpretazione prettamente umana.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere