Venerdì 19 Agosto 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Luciano   
giovedì 17 gennaio 2008

Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro
Titolo originale: Becoming Jane
Regno Unito: 2007. Regia di: Julian Jarrold Genere: Drammatico Durata: 120'
Interpreti: Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, James Cromwell, Maggie Smith, Joe Anderson, Jessica Ashworth, Lucy Cohu, Laurence Fox, Ian Richardson
Sito web: www.bvimovies.com/uk/becoming_jane
Nelle sale dal: 12/10/2007
Voto: 6,5
Recensione di: Samuele Luciano

becomingjane_leggero.jpegSignori si nasce e io non lo nacqui! Così direbbe un Totò meno ironico e più realista, magari sotto le spoglie di una donna, nata nel XVIII secolo, nelle campagne inglesi, amante della scrittura e ahilei, senza il becco di un quattrino.
Terreno difficile quello intorno alla società blasonata londinese, nel periodo pre-vittoriano, in cui regna il principio di difendere i diritti dei proprietari dalle mani rampicanti della plebe: non ha importanza essere talentuosi o bellissimi, conta solo di chi sei figlio, qual è il tuo ceppo.
Eppure Jane non si arrende di fronte a questo stato, semplicemente perché vuole scrivere, non le interessa altro che cercare il giusto aggettivo mentre passeggia nei boschi dell’Hampshire e produce storie, come alberi che trasudano resina.
Sembra la solita storia romanzata, ma si ispira in pieno alla vera storia di Jane Austen, scrittrice nota per il capolavoro “Orgoglio e pregiudizio”, la quale si affermò nel panorama letterario dell’epoca dopo anni di tenacia, pur essendo di origini umili e senza ricorrere a matrimoni di convenienza.
Tornano di moda, ultimamente, i black-movie (film in costume) e in particolare improntati a storie di autrici di best seller (es. Miss Potter, Angel, Espiazione, ecc.).
Mossa arguta quella di raccontare il DREAM e l’impervia ascesa di un personaggio (tema sempre attuale, vedi “Alla ricerca della felicità”) piuttosto che rifare “Senso” o “Via col vento”, per riportare in auge un genere altrimenti destinato a scomparire.
Se poi aggiungi al plot, come succede in Becoming Jane, anche un amore adolescenziale che, senza scrivere sui muri o volare tre metri sopra il cielo, riesce ad emozionare sinceramente i teen ager post-moderni, il botteghino è assicurato.
Il regista Julian Jarrold infatti non mette a fuoco tanto le ambientazioni o i vestiti d’epoca, ma soprattutto i primi piani “sfavillanti” dei due innamorati, i quali al termine di una serie di esilaranti battibecchi riescono a far sobbalzare il cuore con una semplice, catartica, dichiarazione d’amore.
Insomma film godibile, senza pretese.
Dal punto di vista tecnico: regia, montaggio e fotografia si limitano a supportare l’ottima prova dei due protagonisti.
Incantevole Anne Hathaway, nei panni di Jane, il cui volto grazioso e marmoreo basta da solo a dare eleganza e intensità al contesto storico.
James McAvoy (già incisivo ne “L’ultimo Re di Scozia”) è una nuova promessa del cinema drammatico mondiale.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere