Venerdì 26 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Buffalo '66 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Daniele Mancuso   
lunedì 01 ottobre 2007

Buffalo '66
Titolo originale: Buffalo '66
USA: 1998. Regia di: Vincent Gallo Genere: Drammatico Durata: 112'
Interpreti: Ben Gazzara, Christina Ricci, Vincent Gallo, Anjelica Huston, Rosanna Arquette
Sito web:
Voto: 7,5
Recensione di: Daniele Mancuso

bufalo66_leggero.jpgNel 1998 il regista Vincent Gallo esordì sul grande schermo con Buffalo ’66, affiancato da Christina Ricci, Patricia Arquette e Mickey Rourke.
Il protagonista è Billy Brown (interpretato dallo stesso Vincent Gallo), un ragazzo altamente problematico: infatti è appena uscito di carcere, poiché cinque anni prima confessò di essere responsabile di un certo crimine. In realtà, il povero Billy è finito in gattabuia da innocente, ma avendo perso una scommessa di diecimila dollari sui Buffalo, ha dovuto “barattare” questa falsa confessione con lo spietato bookmaker (Mickey Rourke) per saldare il debito. Ora Billy è deciso a vendicarsi di Scott Woods, il giocatore responsabile della sconfitta dei Buffalo, e vuole vederlo morto a tutti i costi. Prima però dovrà incontrare i genitori, ai quali, durante la sua permanenza in prigione, ha spedito lettere raccontando di essere sposato e di lavorare per il governo. Per questo motivo, recandosi in una palestra di danza, decide di rapire una giovane ragazza, Layla (Christina Ricci), costringendola a recitare la parte di sua moglie davanti ai genitori. Ma con il passare del tempo la fanciulla s’innamora dello scapestrato Billy, e tale affetto sarà fondamentale per salvare il protagonista da una fine altrimenti terrificante.
Come avrete intuito, ci troviamo di fronte a un pellicola drammatica, intrisa di tristezza e rancore, elementi completamente cristallizzati in Billy (il suo sguardo parla da solo). La stessa fotografia del film, sporca e tetra, sembra voler prendere parte alla visione grigia del mondo da parte del protagonista. Già quest’atmosfera è sufficiente a coinvolgere lo spettatore; aggiungiamo poi l’ottima interpretazione del cast, e la scena centrale del film, dove Billy, insieme a sua “moglie”, rivede i genitori: un pezzo da antologia, nel quale la distanza abissale tra Billy e i suoi viene evidenziata in maniera impeccabile, attraverso gesti piccoli, sì, ma significativi, dove ci si rende conto quale sia l’essenza della miseria di Billy.
Certo, non mancano alcuni difetti, come la prolissità di alcune pezzi e situazioni un po’ inverosimili. Ma l’opera di Vicent Gallo risulta godibile, in grado di trasmettere emozioni allo spettatore, sopratutto la compassione verso lo sfortunato Billy. Consigliato assolutamente agli amanti del genere drammatico, e anche a chi ha voglia di una storia seria in alternativa alle fin troppe americanate che ci vengono propinate.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere