HOME arrow Fantascienza arrow Franklyn
Venerdì 2 Dicembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Franklyn PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
venerdì 17 aprile 2009

Franklyn
Titolo originale: Franklyn
Francia: 2008 Regia di: Gerald McMorrow Genere: Drammatico Durata: 94'
Interpreti: Eva Green, Ryan Phillippe, Sam Riley, Bernard Hill, Jay Fuller, Art Malik, Kika Markham, Gary Pillai, Chris Wilson, Susannah York, Mark Wingett
Sito web: www.franklyn.it
Nelle sale dal: 17/04/2009
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Dario Carta
L'aggettivo ideale: Esigente

franklyn_leggero.jpegIl film si apre con la figura del vigilante mascherato Jonathan Preest,(Ryan Philippe),ricercato dalla polizia di una città ove il culto verso la religione rappresenta la legge.
A sua volta Preest persegue il capo di questa oscura organizzazione legislativa che domina nel terrore la futuristica Città di Mezzo.
Contemporaneamente,nella Londra dei nostri giorni,tre angosciati personaggi,apparentemente scollegati fra loro,sono alla ricerca.
Milo (Sam Riley),lasciato sull'altare di un matrimonio mai raggiunto,cerca la felicità nel suo ritrovato amore di gioventù.
Peter,(Bernard Hill),è un padre infelice che cerca il suo figliolo scomparso e fuggito da un Istituto di cura per malati mentali.
Emilia,(Eva Green),rabbiosa con il mondo e depressa,si circonda del suo mondo chic e scapigliato e decide di filmare i suoi tentativi di suicidio inscenati per il suo diploma d'arte.
La Fede,l'Amore,la Sofferenza,la Redenzione,l'eterno conflitto fra Bene e Male fanno di "Franklyn" una classica favola con pennellate di una magia che ammanta un contesto urbano di efficace potenzialità visiva.
"Franklyn" indaga nei recessi delle vicende di quattro persone molto diverse,guidate da un Fato che armonizza le loro vite in scenari lontani fra loro ma che si rincorrono,chiamandosi in continuazione in similitudini che trasfigurano città diverse e persone differenti in un'unica realtà che accomuna tutto,personaggi ed ambientazioni.

Ognuno dei personaggi si muove per una ragione ben precisa,ubbidisce alla propria complessità e cerca con ossessiva insistenza qualche cosa che possa dare una risposta alle proprie ansie.
E' la storia di quattro anime perse nell'etere di un'esistenza senza quiete e disperata e che si muovono verso l'inevitabile linea di scontro fra i due mondi separati nei quali si agitano.
Milo,abbandonato sull'Altare di una promessa mai mantenuta,non rinnega la sua necessità di amore e non cade preda delle ancestrali paure che una gelida delusione può insinuare nel suo animo.
Nella sua ordinaria quotidianità,scandita da un grigiore ritmico ed appiattito,Milo intravede la speranza di una confermata scoperta,che identifica con Sally,la quale lo riconduce alla sua infanzia.
Peter Esser vive nel suo vuoto,con la solitudine come unica compagna.
La sua missione è ritrovare il figlio,povero nella mente,da cui si trova separato da troppo tempo,ma del quale avverte profondamente la mancanza.
L'ambiente in cui si muove alla ricerca del ragazzo riflette il suo intimo,travagliato dalla stessa disperazione degli abitanti dei quartieri più miserabili della città,che catturano la sua profonda depressione morale.
In Emilia risuona l'angoscia di un'esistenza sbandata e sfilacciata in obblighi e costruzioni che la conducono in un vicolo di cinismo e depressione.
La sua vita eccheggia delle proprie grida di un aiuto invocato,ma queste tornano indietro vuote e colme di un dramma che non le darà mai requie.
I suadenti sogni di una dolcezza cullata nella fantasia distorgono la figura di Emilia in un equilibrio instabile che porterà a coniugare sempre di più il suo mondo con la Città di Mezzo.
L'oscuro vigilante Preest si aggira nei meandri di una realtà inquietante,dominata da una religione che non concede spazio e vita,annullando in una correzione disciplinare e senza sconti,ogni anelito ad un'umanità vissuta nella pienezza dei propri diritti.

"Franlyn" è un film che ossequia la più vivida fantasia,invitandola ad un incontro con la ragione.
Capire il film,può significare muoversi sull'onda della logica,che porta l'esistenza della surreale Città di Mezzo e le vite delle quattro anime ad una soluzione che legge nella coincidenza ogni aspetto di emozione e dolore.
Ma la lettura del film può anche comportare una interpretazione più fantastica sublimata in una dimensione ideologica e fanta-spiritualistica.
E' lecito supporre la condizione esistenziale di agenti all'opera (Sally),quintessenza di annunciatori o profeti di una Parola rivelatrice che,nella loro personificazione umana,racchiudono un potere più elevato che li porta a manifestarsi quando la linea tra i due mondi si confonde e le persone si perdono.
Una buona sceneggiatura ed una regia attenta concretizzano una pellicola che offre un qualche spiraglio alla novità,fatta eccezione,volendo,a certi accenni a "Sin City" ed a "V per Venetta"
Mentre lo spettatore intuisce gradatamente che la Città di Mezzo e Londra sono legate in qualche modo fra loro,McMorrow semina una serie di indizi per la soluzione di un mistero che procede pari passo al continuo alternarsi delle figure protagoniste sullo schermo.
Questo intreccio di emozioni,paure e amori,ordito in uno scenario che interpola fantasia e realtà,raccoglie l'interesse dello spettatore attento alla complessità dei sentimenti umani,alla molteplicità delle forze che si agitano nell'uomo trasportato dal vento degli eventi e alle smagliature nel tessuto delle certezze che si ritiene possano maturare in ogni essere umano che trova vita in un ambiente che gli offre un equilibrio vitale.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere