HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Guida Per Riconoscere i Tuoi Santi
Venerdì 28 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Guida Per Riconoscere i Tuoi Santi PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 8
ScarsoOttimo 
Scritto da Vittorio Castagna   
sabato 03 marzo 2007

Guida Per Riconoscere i Tuoi Santi
USA: 2006. Regia di: Dito Montiel Genere: Drammatico Durata: 98'
Interpreti: Rosario Dawson, Shia Labeouf, Chazz Palminteri, Dianne Wiest, Channing Tatum, Olga Merediz, Melonie Diaz, Eric Roberts
Recensione di: Vittorio Castagna

596.jpgTo pathei mathos (il dolore insegna). Questo è in sintesi è il messaggio del film Guida per riconoscere i tuoi Santi, primizia di un’autobiografia personale ad opera di Dito Montiel. I santi di cui ci parla Dito Montiel sono martiri senza mistica, la loro santità non è quella canonica e riconosciuta dalla Chiesa Cattolica, ma sono dei rudimenti che la nostra memoria rivaluta grazie agli effetti che hanno sul presente; in altre parole è l’incontro, quasi sempre casuale, con alcune figure determinanti che hanno dato una direzione al nostro esistere. Sviscerare la propria memoria è un processo che riesce facile al neofita regista Dito Montiel, autore dell’omonimo libro (un Best Seller negli Usa), e che è riuscito a realizzare un secondo successo anche agli occhi dei critici della Biennale.
“Non vai da nessuna parte”. Questo è il tormentone che riecheggia nella mente di un ragazzo dell’Astoria, zona prevalentemente greca ed est europea, nel famigerato quartiere Queens. Corre l’anno 1986 quando Dito Montiel (Shia LaBeouf), sveglio adolescente e dotato di una buona capacità riflessiva, sogna di poter fuggire da un luogo attraversato dall’astio e ricolmo di violenza. Dito, insieme al suo energico amico Mike (Martin Compston), nutre una speranza: la California. Purtroppo la forza di un sogno non sembra sufficiente ad alimentare la decisione netta di lasciare tutto nell’immediato, e saranno alcuni episodi a render la decisione fatale. Dito rimane pur sempre un ragazzo, trascinato dal cuore e dalle sue emozioni, che si perde negli occhi incantevoli della sua fidanzata, Laurie, lontano e in conflitto con un rigido padre (Chazz Palminteri) e calamitato dall’amore materno (Dianne Wiest), che sembra l’unico spiraglio nelle dinamiche familiari. Il giovane in California troverà la sua fortuna e la sua serenità tanto che diventerà uno scrittore (Robert Downey Jr.), sconvolgendo ogni pronostico legato a chi nasce nel Queens. Il coraggio di una madre disperata lo riporterà indietro per essere presente al capezzale paterno, e sarà proprio lei ha permettergli di riconciliarsi con il passato e a rivisitare la sua relazione paterna. Il padre, dopo le rivelazioni materne, salirà i gradini fino a salire nella nicchia, luogo dov’era sempre stato, ma che gli occhi di un adolescente non hanno saputo vedere; strano ma vero: il diavolo si trasforma in santo. Parallelamente al suo lento riavvicinamento al padre, lo vediamo impegnato nel ricostruire gli episodi tragici che pendono come scheletri nel suo armadio, con un linguaggio puntuale e passionale dirà: “ Alla fine ho lasciato tutto e tutti, ma nessuno mi ha mai lasciato”.
Oltre l’appellativo autobiografico lo si potrebbe aggettivare “sanguineo”, tanto che per alcune scene non ha voluto attori professionisti, ma ragazzi di strada, perché alcune emozioni non si possono simulare, ma bisogna averle dentro. Interessante anche la lettura dialettica (tesi-antitesi-sintesi) che traspare dal film, dove la vita ci pone di fronte delle situazioni necessarie per la nostra crescita, anche se a pagare spesso sono gli altri. Le parole di un Santo (questa volta vero) possono aiutare nella rilettura positiva del film: “nella nostra vita dobbiamo fare come le api, che dal timo(n.d.r.una pianta amarissima) ricavano un miele dolcissimo”.                                              

PREMI

Sundance Film Festival 2006
Premio Speciale della Giuria
Premio per la Regia

63° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia
Premio Settimana della Critica     

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere