Mercoledì 17 Agosto 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Hooked PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Denis Zordan   
lunedì 08 settembre 2008

Hooked
Titolo originale: Pescuit sportiv
Romania, Francia: 2007 Regia di: Adrian Sitaru Genere: Drammatico Durata: 80'
Interpreti:Adrian Titieni, Maria Dinulescu, Ioana Flora
Sito web:
Nelle sale dal: Venezia 2008
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Denis Zordan

hooked_leggero.jpegMihai e la sua compagna Sweetie partono per una scampagnata al lago e prendono subito a discutere e litigare. Lungo la strada, per una disattenzione, investono una prostituta e, nel tentativo di rimediare senza far intervenire la polizia, decidono di caricarla in macchina svenuta. La ragazza si riprende e, in riva al lago, comincia a intuire i problemi dei due, innescando alcune situazioni equivoche e intriganti.

Le Giornate degli Autori veneziane di recente non sono certo state terreno di grandi scoperte. Nel 2007, a parte i film italiani e Cargo 200 di Balabanov, il solo, notevole La Zona di Rodrigo Plà ha colpito al punto da essere poi distribuito nel nostro paese, grazie alla Sacher di Nanni Moretti. In compenso, è sempre interessante dare uno sguardo a qualche cinematografia in ascesa, e quella romena da alcuni anni a questa parte si è rivelata come la più vivace dell’Est Europa, nonostante i molti problemi economici che la affliggono: la Palma D’Oro 2007 a 4 Mesi 3 Settimane 2 Giorni ne è stata la punta di diamante.
Pescuit Sportiv (Hooked è il titolo internazionale, letteralmente “uncinato, preso all’amo”) è il primo lungometraggio di un regista trentasettenne che vanta già una ventina di corti e mediometraggi per la televisione e che negli appena 80’ del suo esordio dimostra già una certa scaltrezza.
Il film è girato pressoché interamente in soggettiva: una modalità che, al di là della povertà produttiva, sembra affermare una precisa scelta di poetica. L’ambiguità dello sguardo sull’altro, che esplode in alcuni momenti (tanto che nel finale non si sa con certezza a chi attribuire alcuni sguardi, né se credere interamente a quanto si vede) è infatti il tema centrale del film ed è incarnato alla perfezione dal personaggio di Ana, la prostituta (la splendida attrice che la interpreta si chiama Maria Dinulescu) che circuisce entrambi i protagonisti rivelandosi figura estremamente ambigua e sfaccettata. Molto più che il (vago) rimando a Teorema, come ipotizzato da alcuni, mi pare che il riferimento più esplicito e pertinente per Pescuit Sportiv sia da considerare lo straordinario esordio di Roman Polanski, Il Coltello nell’Acqua (1961), per il feroce gioco a tre che lo caratterizzava – senza contare che lo spunto di partenza della gita in macchina e dell’incontro fortuito lungo la strada è pressoché identico. Quella che sembra parzialmente mancare al film di Sitaru è la profondità di lettura del reale: il pur ambiguo personaggio della prostituta, che apre falle nelle certezze di Mihai e Sweetie - i quali nel corso del film si scoprono a loro volta non essere esattamente quelli che credevamo - non riesce a risultare allusivo quanto potrebbe. La pesca sportiva (ossia una forma di pesca la quale, come spiega Mihai, non è fatta con l’intento di uccidere il pesce, che una volta preso all’amo viene rigettato in acqua) è certo una metafora acuta (“I pesci non sentono dolore” dice ancora il protagonista maschile), ma non rende conto appieno della complessità di rapporti e di domande che la vicenda raccontata riesce a porre.
Per essere un’opera prima, Pescuit Sportiv è senza dubbio un esito positivo; ma, detto in termini generali, non sfrutta interamente le proprie premesse e sembra comunque più abilmente orchestrato che poeticamente compiuto.


 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere