HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow I due presidenti (The Special Relationship)
Domenica 2 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
I due presidenti (The Special Relationship) PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 40
ScarsoOttimo 
Scritto da Anna Maria Pelella   
giovedì 25 novembre 2010

I due presidenti (The Special Relationship)
Titolo originale: The Special Relationship
USA, Gran Bretagna: 2010. Regia di: Richard Loncraine Genere: Drammatico Durata: 93'
Interpreti: Michael Sheen, Dennis Quaid, Helen McCrory, Hope Davis, Adam Godley, Mark Bazeley, Marc Rioufol, Kerry Shale, Demetri Goritsas, Nancy Crane, John Schwab, Lara Pulver, Chris Wilson, Robert Roman Ratajczak, Joe Golby, Mark Barrows, Roarke Alexander, Jefferson King, Simon O'Connell, Emily Robinson, Martyn Moore, Richard Walker, Adam Robinson, Robert Harrison O'Neil, Stewart Alexander, Michael Warren
Sito web ufficiale:
Sito web italiano: www.ivid.it/iduepresidenti
Nelle sale dal: 10/12/2010
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Anna Maria Pelella
L'aggettivo ideale: Relazionale
Scarica il Pressbook del film
I due presidenti su Facebook

I Due PresidentiStoria vera dei rapporti tra Tony Blair e Bill Clinton dal 1994 al 2001, periodo durante il quale le nazioni capeggiate dai due uomini si trovarono a stretto contatto diplomatico e la cui coesione di intenti cambiò per sempre gli equilibri politici dell'epoca.

Tony Blair nel 1994 non era ancora primo ministro, ma ebbe modo di seguire i precetti dei consiglieri dell'allora presidente Clinton, al suo primo mandato. I consigli gli valsero l'elezione a primo ministro della Gran Bretagna, e il sodalizio tra i due uomini cambiò irreversibilmente il panorama politico di quegli anni.
Se è pur vero che Blair all'epoca dei fatti narrati era un giovane ambizioso che mirava a un sodalizio mai dichiarato con gli Stati Uniti, Clinton era l'uomo che più di ogni altro riuscì a influenzare il pensiero del giovane primo ministro e a creare le basi per avere una certa influenza nella politica europea.
Blair si fece eleggere parlando all'Europa, ma le sue intenzioni e suoi interessi politici miravano all'appoggio degli Stati Uniti, ottenuto grazie al suo personale rapporto con Clinton. Il racconto sottolinea la crescente simpatia tra i due uomini, i quali non hanno in realtà mai avuto un rapporto paritario.
Dapprima Blair è stato l'allievo del pensiero politico del collega americano, e successivamente ne ha superato la popolarità, scavalcandone gli intenti all'epoca delle tensioni nel Kosovo.

Terza sceneggiatura di Peter Morgan, dopo The Deal del 2003 e The Queen del 2006, incentrata sulla figura politca di Tony Blair, questo The Special Relationship racconta con passione e una certa dose di onestà una delle figure più ambigue del decennio trascorso. Blair ci viene raccontato come un giovane ambizioso, di idee progressiste, ma disposto a tutto pur di riuscire a fare quel che riteneva giusto. La sua forza è nel carattere deciso e nella volontà di lasciare un segno tangibile in un periodo di grosse tensioni internazionali che sfociarono poi nella seconda guerra del golfo.
Clinton gli fa da mentore e ci viene dipinto, con una leggera patina di humor britannico, come un grossolano personaggio, in parte succube della moglie e dei suoi appetiti sessuali, cosa questa che, agli occhi di un inglese, creerà non poche difficoltà di gestione dei rapporti interpersonali.
Clinton, al suo secondo mandato aveva i giorni contati e l'affare Lewinsky accelerò molto la sua caduta. Blair dapprima cercò di aiutare il presidente, ma poi, non senza un certo sollievo, si trovò a fare i conti con Bush, a cui dovette pagare i debiti politici contratti con l'amministrazione precedente. Clinton, ormai al traguardo, cercherà di mettere in guardia l'amico, ma l'ambizione e un pizzico dell'arroganza giovanile cresciuta a causa dell'approvazione internazionale, costringeranno Blair a un sodalizio che finì con i risultati disastrosi che tutti ricordano.

Nell'insieme la storia è fedele quanto basta a chiarire le possibili connessioni tra i due uomini, e le psicologie dietro le scelte che allora sembrarono ardite e per molti versi furono piuttosto decisive per gli anni successivi.
Clinton nel momento del declino appare meno arrogante di come lo ricordiamo e decisamente più umano di quanto apparisse in realtà. Mentre l'ingenuità idealista che permea il personaggio di Blair risulta francamente poco credibile, ma nel complesso la caratterizzazione spiega molte più cose di quelle che lascia cadere.

Un potente Michael Sheen, ormai a suo agio nei panni di Blair al punto tale da rappresentarlo sempre meglio a ogni film, resiste stoicamente al ritmo televisivo di una regia onesta, ma poco ispirata. Mentre Dennis Quaid ci sorprende non poco con una misurata e sofferta interpretazione, cui fa da contraltare la buona performance di Hope Davis, una convincente Hillary Clinton. Helen McCrory è ancora una volta Cherie Blair, come in The Queen, e come allora sottolinea abilmente l'intesa intellettuale e la comunione di vedute con il suo famoso marito.

Si tratta in ogni caso di un film interessante, se si sorvola sul fatto che è stato pensato per la televisione.
Le insinuazioni sottili insieme a una ricostruzione fedele ne fanno un documento prezioso per la comprensione degli eventi che seguirono quel periodo.
E l'inserimento nella narrazione dei filmati dell'epoca ci suggerisce, forse, che si mirava a uno sguardo esplicativo, per meglio comprendere un'epoca storica che ha visto il sorgere di molti più conflitti di quelli che è riuscita a sanare.
E purtroppo pare proprio che ci sia da lavorare ancora molto, per quel mondo di pace che i due uomini invocavano nei lontani anni novanta.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere