HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Il giardino dei Finzi Contini
Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Il giardino dei Finzi Contini PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
giovedì 21 maggio 2009

Il giardino dei Finzi Contini
Titolo originale: Il giardino dei Finzi Contini
Italia: 1970. Regia di: Vittorio De Sica Genere: Drammatico Durata: 95'
Interpreti:Fabio Testi, Helmut Berger, Dominique Sanda, Lino Capolicchio, Romolo Valli, Edoardo Toniolo, Ettore Geri, Cinzia Bruno, Alessandro D'Alatri, Raffaele Curi
Sito Web:
Nelle sale dal: 1971
Voto: 5
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

Il giardino dei Finzi ContiniFerrara, anni ‘30. Un gruppo di giovani vive il drammatico periodo del fascismo e delle leggi razziali ritrovandosi nel grande giardino dei Finzi Contini, una ricca famiglia ebrea.

Il grande regista Vittorio De Sica sceglie di raccontare a suo modo una triste pagina di storia, collocando la vicenda nella Ferrara degli anni ‘30, periodo contraddistinto dalle prime leggi promulgate contro gli ebrei.
Il suo film segue abbastanza fedelmente il romanzo omonimo di Giorgio Bassani, puntando molto sulla retorica giovanile.
Il regista focalizza l’attenzione su un gruppo di universitari di buona famiglia, scandendo meticolosamente i ruoli e soprattutto la gerarchia approssimativa che vede ai vertici i fratelli Alberto e Micol, coloro che di fatto ospitano gli altri. Il giardino è concepito come un rifugio tranquillo, fuori dal quale l’ideologia fascista si fa largo con la sua pazzia.
Di fronte alla questione razziale, i ragazzi reagiscono in modi diversi, coerenti al carattere e all’emotività personali. De Sica costruisce un contesto che isola paradossalmente l’aristocrazia abbiente, facendo dell’estrazione sociale una condizione fondamentale che costituisce l’intera chiave di lettura del film.
Il cineasta italiano sembra prendere stilisticamente e contenutisticamente le distanze dai memorabili capolavori neorealisti che lo hanno contraddistinto come regista cinematografico, adottando soluzioni più confacenti alla moderna concezione di far cinema. “Il giardino dei Finzi Contini” è un film parlato sottovoce, in cui si percepiscono velati sentimenti e profondi stati d’animo sopraffatti da un cupo alone di nostalgia e drammatica consapevolezza.
La storia fa indubbiamente riflettere, ma la prolissità e l’eccessiva retorica pesano sulla struttura, in accordo con un’interpretazione stanca e svogliata, tesa ad ostentare un intellettualismo ingombrante e fuori tema.

De Sica questa volta delude, anche se va riconosciuta la sua abilità di interpretazione letteraria, risultato di una grande esperienza cinematografica.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere