HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Il vento fa il suo giro
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Il vento fa il suo giro PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Chicco D'Aquino   
sabato 11 agosto 2007

Il vento fa il suo giro
Italia: 2005. Regia di: Giorgio Diritti Genere: Drammatico Durata: 110'
Interpreti: Thierry Toscan, Alessandra Agosti, Dario Anghilante, Giovanni Foresti
Sito web: www.ilventofailsuogiro.com
Voto: 9
Recensione di: Chicco D'Aquino

Storia di un pastore errante.
Note e appunti su Il vento fa il suo giro

ilventofailsuogiro_leggero.jpgL’ultima fatica di Giorgio Diritti, Il vento fa il suo giro, pluripremiato a casa e in trasferta, considerato da critica e pubblico piccolo capolavoro sui cambiamenti, sulle relazioni comunitarie e le “strutture” portanti dei gruppi umani legati dalla storia, dalla vita, dalle attività secolari ormai perdute non è un semplice film con trama, contenuto, personaggi, ambientazioni e quant’altro. E’, e vuol essere un inno, seppur aspro, rude, malinconico alla mutevolezza degli andirvieni esistenziali di un pastore francese, ex insegnante che decide di vivere in una sperduta vallata delle alpi occitane con moglie e figlioletti. Poche malghe incastonate le une alle altre abitate malamente da abitanti sconfitti dalle ingiurie della modernizzazione- spopolamento e emigrazione a valle- rappresentano una scenario ad alta intensità poetica, naturalmente mistica.
Ad una integrazione non facile tra valligiani timorosi degli eventuali successi dell’allevatore seguirà un periodo felice, fatto di fatiche e lotte, di incomprensioni reciproche e altruismi calibrati sul filo della ricerca dell’autentico, della realizzazione di sé, della disponibilità all’altro. Il finale non addomesticabile ai clichè di una certa cinematografia transoceanica lascia spazio al sogno che colora e appassiona, che suscita reazioni controverse nel segno del possibile “qui ed ora”.
Diritti usa la macchina da presa con grazia infinita, dalle inquadratura a campo lungo ai primi piani mai retorici, insistendo a ragione con raffinata maestrìa sullo straordinario scenario della Val Maira, tra creste impervie e declivi dolci e immacolati.
L’insistenza sulla natura immacolata, apparentemente immutabile ben si salda con una sorta di “purezza” antropologica dei residenti, inconsapevoli custodi gelosi di tradizioni, di saperi, tramandati di padre in figlio nell’arco di secoli. In ciò ricorda il Piavoli dalla delicata pennellata filmica di impronta naturalistica aggiungendo un tocco realistico che il regista bresciano condensa nelle forme della natura iuxta propria principia, alfa e omega della specie umana.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere