Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Inland Empire PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Battista Passiatore   
mercoledì 14 febbraio 2007

Inland Empire
USA: 2006. Regia di: David Lynch Genere: Drammatico Durata: 168'
Interpreti: Laura Dern, Jeremy Irons, Justin Theroux, Julia Ormond, Harry Dean Stanton, Scott Coffey, Mikhaila Aaseng
Recensione di: Battista Passiatore

inlandempire.jpgIl ritorno di un famoso cinesta: David Lynch! Per molti un matto da legare che costruisce storie incomprensibili e film orrendi; per altri (purtroppo ancora pochi) un genio visionario, che scompone e ricompone i canoni classici della grammatica cinematografica creando dei film da venerare nei secoli dei secoli...Detto questo la proiezione del suo ultimo film "INLAND EMPIRE" (il regista ci tiene che venga scritto tutto maiuscolo) è già avvenuta al Festival di Venezia. Ora finalmente nelle sale!. C'è da dire che la contrastata accoglienza veneziana e lo scetticismo di certa stampa non fanno che confermare l’assoluta purezza dell’opus lynchiano: il disaccordo tra gli spettatori e il giudizio frettoloso della critica miope che ripete in continuazione ("non si capisce"), ci conferma che l’autore è perfettamente in accordo con se stesso; infatti la perfetta unanimità avrebbe preoccupato non pochi. Il "nuovo" deve disorientare, non sarebbe tale altrimenti! INLAND EMPIRE sovrappone arte e vita (attenzione), verità e finzione, realtà e rappresentazione, veglia e sogno (compreso quello hollywoodiano). Piani temporali e narrativi si incrociano, identità che si frantumano e si ricompongono, ecc. David Lynch crea la sua opera più estrema (anche per i critici più esperti), mescolando (per quasi 3 ore di film) le carte in tavola e avvolgendo i sensi senza concedere nessun appiglio. Ancora una volta (come sempre) il lavoro di Lynch non si esaurisce ad una prima visione ma anzi si pone come "rivedibile", "riconsiderabile" da un altro punto di vista. Senza nessuna spiegazione, senza nessun messaggio, il regista non vuole insegnare niente; fa Cinema e basta, non pensando (sopratutto) allo spettatore ma solo a sè stesso. Questo INLAND EMPIRE potrebbe essere l'ultimo film di David Lynch..?! Intanto dopo queste 3 ore (non sempre chiare) ci chiederemo se abbiamo captato qualche messaggio, qualche significato nascosto..Per cui non basterà una semplice visione, ma da buon fan Lynchano che si rispetti, occorrerà esplorare con tanta pazienza l'interminabile "Mistero" di David Lynch.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere