Venerdì 26 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Intrigo a Berlino PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Mariana De Angelis   
domenica 21 ottobre 2007

Intrigo a Berlino
Titolo originale: The good german
USA: 2006. Regia di: Steven Soderbergh Genere: Drammatico Durata: 107'
Interpreti: George Clooney, Cate Blanchett, Tobey Maguire, Leland Orser, Tony Curran, Beau Bridges, Robin Weigert, Dave Power
Sito web: www.thegoodgerman.warnerbros.com
Voto: 6,5
Recensione di: Mariana De Angelis

intrigoaberlino_leggero.jpgSu una vecchia pellicola in bianco e nero scorrono le struggenti immagini di una Berlino post-seconda guerra mondiale. Una città lacerata, dilaniata dalle bombe, ridotta ad un accumulo di spettrali macerie. È questo l’inizio del film di Steven Soderbergh Intrigo a Berlino (The Good German) ambientato nella capitale tedesca nel 1945 anno in cui con la conferenza di Postdam, i vincitori del conflitto stabiliscono i confini geografici e politici dell’Europa della seconda metà del Novecento. Per questo grande evento torna a Berlino Jake Geismar (George Clooney) corrispondente di guerra. Per mezzo dell’autista Tully, (un insolito Tobey Mcguire cinico e sprezzante), egli ritrova la sua amante Lena Brandt (Cate Blanchett) un’ex cronista ora prostituta e donna di Tully. In breve tempo l’ignaro giornalista, a causa degli oscuri segreti della donna, si troverà al centro di loschi intrighi e indicibili crimini nazisti.
È celebre la versatilità del regista americano Steven Soderbergh che ama passare con strabiliante facilità dai grandi blockbuster hollywoodiani (si pensi ai vari Ocean’s eleven, twelve, thirtheen) a film altamente sperimentali (Bubble). Con Intrigo a Berlino però Soderbergh sembra spingersi ancor più avanti. Egli intende realizzare un progetto a dir poco ambizioso: un lungometraggio che vuol rendere omaggio ai grandi film americani degli anni Quaranta (Notorious, Il terzo uomo, Casablanca) sia attraverso la riproduzione di scene (l’omaggio a Casablanca è una sorta di duplicato), sia attraverso lo stile e il linguaggio. Oltre al bianco e nero della pellicola, infatti, c’è uno studio molto attento e particolare della luce. Il direttore della fotografia ha ricavato dai grandi film noir quei giochi espressionistici di luce ed ombre tipici del genere. Non mancano inoltre riferimenti al cinema italiano del dopoguerra. La sequenza iniziale di Intrigo a Berlino, infatti, è piuttosto simile all’inizio del capolavoro rossiniano Germania anno zero.
Se il film dunque da un punto di vista stilistico è a dir poco ammirevole per uno studio approfondito, filologico della cinematografia di quel periodo, la sceneggiatura piuttosto intricata lascia alquanto perplessi. La storia, tratta da un romanzo di Joseph Kanon, ricca di complotti e macchinazioni, è piuttosto difficile da comprendere, sembra ci siano talvolta dei vuoti narrativi che la recitazione degli attori non aiuta per nulla a colmare.
Lo spettatore, infatti, mai appassionato veramente alla storia, resta sbigottito davanti ad un George Clooney ingessato, imbalsamato nella sua stretta divisa militare.
Anche Cate Blanchett è poco convincente nei panni inconsueti della dark lady, forse anche a causa della doppiatrice italiana che non le rende per nulla giustizia.
Intrigo a Berlino è dunque come una bella opera d’arte neoclassica: da ammirare, ma di certo non riscalda il cuore.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere