HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Ladri di biciclette
Giovedì 29 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Ladri di biciclette PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
mercoledì 11 febbraio 2009

Ladri di biciclette
Titolo originale: Ladri di biciclette
Italia: 1948 Regia di:Vittorio De Sica   Genere: Drammatico Durata: 92'
Interpreti: Lamberto Maggiorani, Lianella Carell, Elena Altieri, Enzo Staiola, Vittorio Antonucci, Memmo Carotenuto, Gino Saltamerenda, Giulio Chiari, Mario Meniconi, Ida Bracci Dorati, Fausto Guerzoni, Carlo Jachino, Sergio Leone, Massimo Randisi, Checco Rissone, Michele Sakara, Umberto Spadaro, Nando Bruno, Eolo Capritti, Peppino Spadaro, Giovanni Corporale, Giulio Battiferri, Emma Druetti.
Sito web:
Nelle sale dal: 1948
Voto: 9
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

Ladri di bicicletteRoma. Antonio Ricci, un disoccupato (Lamberto Maggiorani), riesce a trovare un lavoro come attacchino, ma ha bisogno della sua bicicletta, tenuta al banco dei pegni.
Per riscattarla, la moglie impegna le lenzuola. Un giorno gli viene rubata la bicicletta e insieme al figlio Bruno (Enzo Staiola) si dà ad una ricerca disperata fra rivenditori e mercati. Sconfortato dall'ostilità della gente, decide di rubarne una per non perdere il lavoro, ma viene colto in fragrante.

Un'indimenticabile capolavoro del neorealismo ad opera di Vittorio De Sica. Il regista mette in scena una storia commovente, in una Roma piegata dalla miseria, dove tutti cercano di arrangiarsi come possono. La scenografia rende l'idea di quei tempi difficili e in questo contesto si inserisce la vicenda dell'attacchino Antonio, per il quale la bicicletta diviene una chimera da ritrovare, unico modo per riprendere il lavoro e portare a casa i soldi per la famiglia.
L'attore Lamberto Maggiorani è davvero espressivo, così come il piccolo Enzo Staiola. Il film è un perfetto connubio di scene bellissime e toccanti, come quella in cui padre e figlio si fermano a mangiare in una trattoria durante la loro ricerca che sembra non avere un esito felice. Questa è una scena particolarmente significativa del film.
Antonio è sconfortato poichè non riesce a ritrovare la sua bicicletta, unica speranza per sè e la sua famiglia. Tuttavia, come padre, non vuole far pesare la difficile situazione sul figlio Bruno, piccolo e spensierato, che lo segue alla ricerca del prezioso veicolo.
Antonio propone al bambino una bella mangiata in trattoria, sapendo di farlo felice, e così i due si recano in un locale lì vicino. Padre e figlio sono seduti l'uno di fronte all'altro, in attesa di ordinare. Antonio si mostra allegro e ben disposto a trascorrere un'oretta di riposo. Vedendo il figlio girarsi continuamente verso il ragazzino che gli sta alle spalle, il quale degusta con aria altezzosa una mozzarella in carrozza, Antonio chiede a Bruno se vuole lo stesso piatto, trovando l'ampio consenso del bambino.
Il padre, rapito dal meraviglioso sorriso di Bruno, gli promette anche un dolce e un bel bicchiere di vino. Facendo convivere nella stessa scena Antonio e Bruno e la famiglia benestante che mangia avidamente alle spalle del bambino, il regista De Sica mette a confronto la povertà e la ricchezza, il sapersi accontentare e la bramosia, la semplicità e l'artificio.
I suonatori dietro Antonio danno un tocco di allegria alla meravigliosa sequenza ed esaltano la felicità di Bruno, il quale assapora il momento che il padre ha saputo offrigli, spendendo anche gli ultimi spiccioli.

E' talmente enfatizzata, tanto da essere quasi tangibile, la disperazione di Antonio durante la sua ricerca, resa ancor più difficile e drammatica dall'ostilità della gente e dall'omertà che vige nei quartieri più malfamati di Roma, dove egli è pur costretto ad andare.
In un clima triste si svolge una storia apparentemente normale, ma che ha commosso con questa magistrale rappresentazione cinematografica. Vincitore dell'Oscar come miglior film straniero.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere