HOME arrow Fantascienza arrow L'uomo delle stelle
Venerdì 7 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
L'uomo delle stelle PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
sabato 28 febbraio 2009

L'uomo delle stelle
Titolo originale: L'uomo delle stelle
Italia: 1995 Regia di:  Giuseppe Tornatore Genere: Drammatico Durata: 113'
Interpreti:Sergio Castellitto, Tiziana Lodato, Clelia Rondinella, Leopoldo Trieste, Nicola Di Pinto, Tano Cimarosa, Salvatore Billa, Leo Gullotta, Pino Calabrese, Franco Scaldati, Tony Sperandeo, Antonella Attili, Turi Killer, Tony Palazzo, Francesco Guzzo, Spiro Scimone, Francesco Sframeli, Jane Alexander (II)
Sito web:
Nelle sale dal: 1995
Voto: 7.5
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

luomo_delle_stelle_leggera.jpgSicilia, 1953. Joe Morelli (Sergio Castellitto) percorre le strade di un piccolo paese con un carretto motorizzato fingendosi un talent scout cinematografico.
Riesce in poco tempo ad estorcere molto denaro alla gente del luogo con falsi provini a pagamento, promettendo fama e ricchezza. Viene poi scoperto e severamente punito.  

"Profilo destro, profilo sinistro, profilo centro e..." ha inizio così la storia amara ad opera del regista Giuseppe Tornatore, che anche in occasione di "Nuovo Cinema Paradiso" ha affrontato la situazione post bellica della sua Sicilia, una terra per certi versi controversa e dalle variegate sfumature. Con uno stile elaborato ma immediato e con il supporto di una sceneggiatura scritta a quattro mani insieme a Fabio Rinaudo, il cineasta amante della calda terra dell'isola italiana costruisce e mette in scena una vicenda molto particolare che indaga nell'intimità di un'epoca e di una cultura profondamente radicate nel sud siciliano, proponendo un mondo circoscritto caratterizzato da usi e costumi tutt'altro che frivoli, da comprendere per il loro essere estremamente folkloristici. Tornatore si avvale della macchina da presa di Joe Morelli per ritrarre degli umili personaggi che si rivelano per quello che sono, mostrando una naturale semplicità di fronte all'obiettivo che li osserva in maniera subdola e ostinata.
I poveri paesani si propongono con storie quotidiane ma non banali, sviscerando il proprio io con inaudita passionalità e con un trasporto vivace e colorito che li esorta quasi a confessarsi. Le paure, le angoscie, i rimorsi e le tristezze divengono elementi di vicende profondamente umane legate al passato personale di ciascuno: ecco che con primi e primissimi piani Tornatore invita lo spettatore a leggere dentro l'anima di coloro che parlano, animati dalla volontà di riscattarsi e fuggire da un destino di povertà e fatiscente abbienza. Davanti a Joe scorrono una varietà di personaggi estremamente diversi ma accomunati dalla loro origine, c'è il pastore che descrive le notti passate col gregge, ad osservare le stelle che gli comunicano qualcosa per lui incomprensibile; c'è l'omosessuale che sfoga il suo dolore per l'emarginazione che è costretto a subire per via della sua devianza; c'è il garibaldino anziano che offre alla cinepresa nientemeno che un pezzo autentico di storia italiana, pronunciando una simbolica frase di Garibaldi.
In questa selva di persone che rincorrono l'illusione della fama e della ricchezza si eleva un vagabondo misterioso, che infrange il suo mutismo raccontando la sua esperienza di guerra, divenuta un trauma indelebile. Joe Morelli gioca crudelmente con i sentimenti della gente, anzi li deride con cieca superbia, ritenendosi un animo nobile in mezzo a spiriti folli e maleducati. La realtà è ben lontana dal suo modo di pensare, egli non si rende conto di essere lui un rude estraneo cafone e perbenista.
Tuttavia ciò non esclude un barlume di ragione, la consapevolezza di essere un approfittatore e un imbroglione che offre false speranze. Sono proprio la falsità e l'inganno i punti drammatici che tessono la storia e fanno emergere silenziose disperazioni sopportate e infine sfogate.
"L'uomo delle stelle" è un oscuro manipolatore che erra elegante nelle terre dove vigono una spontaneità e una semplicità di cui egli è privo.
La stima dei siciliani nei suoi confronti si tradurrà poi in amara delusione, sfociando in un sottile odio assolutamente legittimo e giustificato. Tornatore traccia un disegno preciso e conforme al genere, introducendo personaggi minori che divengono tutti protagonisti fondamentali, tra cui la bella e ingenua Beata, interpretata dall'esordiente Tiziana Lodato. Notiamo, comunque un cast ricco formato da molti attori siciliani, da Leo Gullotta a Tony Sperandeo, fino a comprendere un magnifico interprete quale Leopoldo Trieste, presente anche in "Nuovo Cinema Paradiso" nelle vesti del parroco.
La marcata tendenza al dialettismo permette a Tornatore di far parlare direttamente la sua terra, che nonostante la sua genuinità lessicale si esprime con passione e autorità, riuscendo infine a farsi capire.
Il regista si concede qualche curiosa divagazione, concedendo qualche battuta ai giovani Dolce e Gabbana nella scena del pullman, e a Jane Alexander nel ruolo della principessa. Inoltre il film si arricchisce di concatenazioni perfettamente contestualizzate, costituite da richiami importanti al cinema neorealista di Vittorio De Sica, Luchino Visconti e Roberto Rossellini, cineasti di cui Morelli vanta la conoscenza.
C'è spazio per l'amore, per la tragicità di alcuni conflitti familiari e per il rimorso provato infine dal protagonista due anni dopo essere stato severamente punito.

Da questa amara e toccante storia si evince una riflessione sulla cultura e l'intima esistenza, sull'umiltà che diviene ricchezza di valori e nobile filosofia di una cultura antica.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere