Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Malèna PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
martedì 26 maggio 2009

Malèna
Titolo originale: Malèna
Italia: 2000. Regia di: Giuseppe Tornatore Genere: Drammatico Durata: 115'
Interpreti: Monica Bellucci, Luciano Federico, Gilberto Idonea
Sito web:
Nelle sale dal: 27/10/2000
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

malena_leggero.jpgAnni ‘40. In un paesino della Sicilia l’adolescente Renato (Luciano Federico) si innamora della donna più bella del posto, la giovane Malena (Monica Bellucci).
Il ragazzino assiste alle corti degli altri uomini e cerca in qualche modo di proteggerla dalle gelosie delle compaesane, immaginando allo stesso tempo di vivere storie e fantasie erotiche con lei.

La sapiente regia di Tornatore si fa sentire in uno dei più begli affreschi storico sociali sull’Italia fascista. Dopo il glorioso e commovente “Nuovo Cinema Paradiso” e il significativo "L'uomo delle stelle", il cineasta vuole ancora sorprendere elaborando una parabola esistenziale che indaga nelle fantasie dell’adolescenza, concentrandosi su un ragazzino che vive l’epoca del Duce interessandosi unicamente ad una donna talmente bella da agitare e mettere in fermento un intero paese siciliano. L’argomento trattato ha ovviamente dei precedenti degni, ma lo stile di Tornatore è qualcosa di inconfondibile, tale da rendere originale qualunque lavoro di passata ispirazione. Ebbene, delineato con precisione il personaggio di Renato, il regista mette in scena con sfavillante predisposizione la ninfa Malena e su di lei indugia con la cinepresa, insistente scrutatrice dei lati più intimi e nascosti, prodiga di dettagli fisici e prospettive studiate.

Il film si basa in larga parte su soggettive intere o parziali che forniscono allo spettatore il punto di vista dell’adolescente, ebbro d’amore nel pieno della sua pubertà. Sarebbe azzardato definire il lavoro di Tornatore puramente erotico, certo è che la componente risulta forte ed in qualche modo persino predominante, ma il lato drammatico della vicenda echeggia impostando il film su livelli sottilmente teatrali, adottando un sistema di inquadrature efficaci e limpide.
Tornatore è un autentico maestro nel predisporre le scenografie, dimostrando decisione ed autorevolezza anche nella scrittura attenta di una sceneggiatura che non trascura nessun elemento. Inoltre, è palese il proposito di consegnare alla memoria scene di un certo impatto visivo nonchè soprattutto emotivo, facendo dell’amarcord una piacevole rilettura di ricordi ed abitudini che accomunano coloro che hanno vissuto l’epoca in questione.
Nella storia del paese influisce senza dubbio la dittatura fascista, tuttavia il regista non lo fa pesare e va costituendo un apparato profilmico che esula dal drammatismo di natura politica e ideologica.
Ecco, quindi, il libero sfogo dell’immaginazione da parte del ragazzo, nonostante le allora bigotte consuetudini del luogo che egli elude con una certa soddisfazione.
Il ragazzo sboccia sessualmente grazie alle fantasie createsi per la donna Malena, letteralmente divinizzata da Renato attraverso una serie di iconografiche proiezioni oniriche e fantastiche, elaborate in bianco e nero per romanzarle al meglio e ottimizzare la resa di uno stato d’animo vivace ed eccitato. Per fare esempi lampanti, assistiamo agli inseguimenti di Renato in bicicletta nel tentativo di approcciare un incontro con la bella donna, oppure immaginarsi attore di un film con lei ed affermarsi suo rassicurante compagno. Renato stimola le sue inquietudini adolescenziali osservando di nascosto la donna attraverso uno spioncino improvvisato dopo essersi arrampicato su un albero vicino a casa di Malena.

Tornatore valorizza al massimo la sensualità di Monica Bellucci, la cui bellezza è qui messa a pieno servizio, riuscendo perfettamente a risultare potente a livello erotico per via di scene audaci ma molto sensuali, sfoderando nudi d’autore e sguardi eleganti.
La scena del succo di limone sul corpo lascia sicuramente il segno con stile impeccabile e professionalità da parte di un grandissimo cineasta.
E’ curioso poi notare lo scorcio sociale venutosi a delineare intorno alla coppia di platonici amanti, un clima di gelosie e crudeli dicerie che si aggiungono impietose alla calda aria dell’isola.
Concludendo con un elogio all’interpretazione di tutti gli attori, “Malena” entra a buon diritto tra i film che hanno fatto la storia di un cinema italiano forte e coscienzioso, perfetto nella sua struttura, elegante nello stile, estroso e sapiente nei suoi contenuti.

Scarica ora Malèna con eMule Official - per velocizzare il download usa Speed Downloading! 

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere