HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Million dollar baby
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Million dollar baby PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Raffaella Perri   
martedì 27 marzo 2007

Million dollar baby
USA: 2004. Regia di: Clint Eastwood Genere: Drammatico Durata: 132'
Interpreti: Clint Eastwood, Hilary Swank, Morgan Freeman, Jay Baruchel
Recensione di: Raffaella Perri

milliondollarbabyleggero.jpgUna folla scalpitante ad un incontro di boxe. Una giovane ragazza con un mantello verde. Un solo urlo che si solleva dalla tribuna: WOKUSHA!! WOKUSHA!!! Wokusha: è questo il nome da pugile di Maggie (Hilary Swank), con il quale l’ha ribattezzata l’anziano allenatore Frankie. Wokusha significa “Mio tesoro”, “mio sangue”.. Ed è anche il termine che più può rappresentare questo secondo capolavoro di Clint Eastwood, “Million Dollar Baby”, tratto dai racconti della raccolta Rope Burns di F.X. Toole: apparentemente un film incentrato sul mondo della boxe, dove in realtà quest’ultima fa soltanto da sfondo, perché i veri protagonisti sono i sentimenti, qualcosa che non è necessariamente collegato all’avere lo stesso “sangue”… Così come c’insegna la storia di Maggie e Frankie.
Maggie è una ragazza “non più giovanissima” per iniziare uno sport (ha poco più di 30 anni), ma è intenzionata a farsi allenare a tutti i costi da Frankie, anziano allenatore che gestisce una palestra di pugilato a Los Angeles, apparentemente non interessato ad allenare una ragazza, finché, dopo le dimostrazioni di tenacia da parte di quest’ultima e i suggerimenti di Scrap (Morgan Freeman), ex pugile ed ex allievo di Frankie, decide di prenderla sotto la sua ala. Maggie non delude le sue promesse: s’impegna al massimo e riesce a raggiungere livelli elevatissimi… E comincia a nascere un legame fortissimo fra lei e Frankie perché hanno qualcosa che li accomuna: sono entrambi soli. Ed entrambi vivono per la boxe. Maggie, orfana di padre (l’unico che davvero la capiva) ha in realtà una famiglia, ma è semplicemente sbeffeggiata e sfruttata da quest’ultima; Frankie, invece, ha una figlia, ma non ha più rapporti con lei da anni a causa di antichi rancori… Inizialmente distante nei confronti di Maggie, Frankie poco poco comincia a provare un affetto sincero e disinteressato sempre più forte nei confronti di Maggie, che si tramuta presto, e si rafforza, dopo un tragico episodio che colpisce la ragazza, in un vero e proprio rapporto padre-figlia… Ed è qui che emerge un’altra caratteristica in comune fra Frankie e Maggie: una purezza d’animo che si tramuta quasi in tenerezza, quella di un padre verso la figlia per quanto riguarda Frankie e quella di una ragazza capace di sorridere per le piccole cose della vita nel caso di Maggie; due personaggi letteralmente “candidi” e simili, per quanto possano sembrare distanti all’inizio del film. “Million Dollar Baby” ha fatto incetta di oscar nel 2005 (miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista e miglior attore non protagonista), e mai premi furono così meritati come in questo caso: nel corso della pellicola, si ha una vera e propria escalation di emozioni, da quelle più “tiepide” dell’inizio a quelle fortissime e struggenti della fine; una escalation che procede di pari passo con lo stringersi sempre più forte del rapporto fra Maggie e Frankie. Grande spessore da parte degli attori principali: una Hilary Swank che riesce a doppiare la perfetta performance (che le valse il primo Oscar) offerta in “Boys don’t cry”; un Cilnt Eastwood sempre più convincente e un grande Morgan Freeman, nella parte dell’unico amico di Frankie, l'unico capace di saperlo "prendere" e di non "prendersela" quando il suo vecchio allenatore alla fine lo incolperà della sorte di Maggie, pur ravvedendosi poco dopo...
Perché un padre, si sa, vorrebbe proteggere i figli da ogni pericolo, ed evitare che commettano degli errori… Ma lo stesso Frankie sa che quando un sogno è talmente forte, nessun pericolo, nessun ostacolo può fermare chi lo rincorre…
Sogni. Speranze. Sconfitte. Vittorie. Vita. Morte. Million Dollar Baby è tutto questo. Ed è per questo che è assolutamente da vedere: se un film si può definire capolavoro quando va al di là delle preferenze di genere e mette tutti d’accordo, allora Million Dollar Baby è sicuramente il più grande capolavoro degli ultimi anni.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere