HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico arrow Nella valle di Elah
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Nella valle di Elah PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Valeria Dagianti   
venerdì 07 dicembre 2007

Nella valle di Elah
Titolo originale: In the Valley of Elah
USA: 2007. Regia di: Paul Haggis Genere: Drammatico Durata: 120'
Interpreti: Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Josh Brolin, Jonathan Tucker
Sito web: www.inthevalleyofelah.com
Nelle sale dal: 30/11/2007
Voto: 6,5
Recensione di: Valeria Dagianti

nellavalledielah_leggero.jpgÈ il 2004, siamo in piena guerra in Iraq. Hank Deerfield (Tommy Lee Jones), un ex sergente militare in pensione attende il rientro del figlio Mike dal fronte.
Hank crede fortemente nella patria, ed è orgoglioso che suo figlio abbia deciso di seguire le sue orme e si sia arruolato nell’esercito per servire il proprio paese.
È orgoglioso di lui, ed ora l’attende, come un padre aspetta un figlio. Ma qualcosa va storto. La famiglia Deerfield riceve una telefonata che li informa che Mike è disperso.
Quello che però è veramente strano è il fatto che sia scomparso in America, dopo essere ritornato in licenza dall’ Iraq.
Hank, da bravo ex militare, decide di risolvere il mistero da solo e di partire , così, per la volta di Fort Rudd. Una volta giunto sul posto, di Mike, ritroverà solo il cadavere carbonizzato e ridotto a brandelli. Deciso a scoprire la verità su quello che sembra un omicidio legato allo spaccio di droga ed alla malavita messicana; Hank grazie all’aiuto, seppur riluttante al principio, di una detective di polizia (Charlize Theron) riuscirà a far luce sull’assassinio. Il film si svolge come una continua caccia alla verità. Tommy Lee Jones è bravissimo ad incarnare il ruolo del vecchio sergente deluso.
Charlize Theron , ancora una volta, dimostra di non essere solo bella, e di riuscire a districarsi in maniera perfetta in un cast quasi totalmente maschile.
Piccola parte, anche, per la sempre maestosa Susan Sarandon, qui nei panni della moglie di Hank. Straziante la scena della madre che apprende per telefono, dal marito, la scomparsa del figlio. Dell’unico figlio rimastole. Bellissima la scelta di riprendere questa sequenza dall’alto, come se qualcosa di immensamente pesante, come la perdita di un caro, sia sul punto di schiacciarla.
La regia di Paul Haggis (premio oscar per Crash) nel complesso è buona. A volte si ha l’impressione che il tutto sia un po’ tirato per le lunghe, ma il film va visto. Mostra un nuovo modo di vedere la guerra e le persone che ne fanno parte, direttamente ed indirettamente.
Il fatto poi che si tratti di fatti realmente accaduti, induce lo spettatore a riflettere su quanto visto e perché no, anche a commuoversi.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere