Lunedì 5 Giugno 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Séraphine PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
martedì 30 novembre 2010

Séraphine
Titolo originale: Séraphine
Francia, Belgio: 2008. Regia di: Martin Provost Genere: Drammatico Durata: 125'
Interpreti: Yolande Moreau, Ulrich Tukur, Anne Bennent, Geneviève Mnich, Nico Rogner, Adélaïde Leroux, Serge Larivière, Françoise Lebrun
Sito web ufficiale: www.seraphinemovie.com
Sito web italiano: www.seraphineilfilm.com
Nelle sale dal: 22/10/2010
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Convenzionale
Scarica il Pressbook del film
Séraphine su Facebook

SéraphineMi sono spesso domandato perché quando un regista deve affrontare la biografia di un personaggio del passato ha la necessità di dare un ritmo lento, prolisso e riflessivo.
In questo caso c'è un'ottima fotografia, belle location, bei costumi e begli scorci, la splendida campagna francese in chiave impressionista; ma non si può vedere una donna che fa lavori umili per venti minuti, sfacchinando da un luogo all'altro senza che succeda effettivamente nulla.

Dopo venti minuti sappiamo che Seraphine, donna solitaria, semplicissima, ostica, senza affetti, umile, trattata da serva e senza prospettive, disegna; ci vogliono altri dieci minuti per capire che disegna quadretti fuori dal comune. Una pittrice naif che si può definire anche " Primitiva e moderna " come preferiva definirla il celebre critico d'arte tedesco Wilhelm Uhde che la scoprirà casualmente e la donerà all'umanità. Séraphine de Senlins nata ad Arsy nel 1864 in una famiglia di pastori, disegnava con casualità e senza ambizioni, ma il suo talento fu scoperto casualmente nel 1913/14 dal collezionista d'arte Uhde ( scoprirà tra gli altri Picasso ) che rimase stupefatto da un quadretto che ritraeva delle mele, fatto dalla sua donna delle pulizie. Con l'aiuto di Uhde, Louis si impose come artista naïve del suo tempo.

Il film si divide in tre parti: prima della Prima guerra mondiale; dopo, nel 1927, quando Seraphine prende coscienza del proprio talento ma giunge la crisi della borsa di Wall street per cui non riuscirà a fare mostre o a vendere quadri, e poi nel 1934 quando finisce in manicomio. Il film racconta la scoperta della sua vocazione artistica, il suo perseverare a disegnare fino all'ossessione, i primi guadagni fino all'aggravarsi delle sue condizioni mentali. Poco dopo la sua morte, Séraphine verrà riconosciuta come la più importante esponente della pittura naif.

Séraphine Louis è interpretata da una bravissima Yolande Moreau ( L'abbiamo notata nei film " Il cacciatore di teste " di Costa Gavras e nella commedia nera " Louise Michel " di Gustave de Kervern e Benoît Delépine, tra gli altri film ) e da Wilhelm Uhde interpretato da un convincente Ulrich Tukur (visto nel " Nastro bianco " di Haneke, " Verso l'Eden " di Costa Gavras e " la vita degli altri " del premio Oscar Florian Henckel von Donnersmarck. ). La regia è di Martin Provost. ( attore, sceneggiatore e regista francese di film modesti come " Tortilla e Cinema " e "Le ventre de Juliette " ) convenzionale, prevedibile, quasi banale; salvato dalla bravura degli attori e dalla messa in scena ( costumi, fotografia, luoghi ).

A dirla tutta, il film è contradditorio: raccontare una geniale 'primitiva' ricorrendo a uno stile calligrafico, affettato, mellifluo, finalizzato ad un realismo accademico non prodigo di astrazioni è una contraddizione in termini; la raffinatezza della messa in scena finisce con l'avvicinarsi più ai gusti del conformismo borghese tanto odiato da quell'epoca che riteneva il linguaggio semplice e istintivo della forma popolare come una priorità estetica.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere