HOME arrow Fantascienza arrow The Blind Side
Mercoledì 28 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
The Blind Side PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 29
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
venerdì 25 giugno 2010

The Blind Side
Titolo originale: The Blind Side
USA: 2009. Regia di: John Lee Hancock Genere: Drammatico Durata: 128'
Interpreti: Sandra Bullock, Tim McGraw, Quinton Aaron, Kathy Bates, Lily Collins, Jae Head, Ray McKinnon, Ashley LeConte Campbell, Rhoda Griffis, Shawn Knowles, Tom Nowicki, Kelly Johns, Andy Stahl, Omar J. Dorsey, Sonya Thompson, Catherine Dyer, Sharon Morris, Scottie Knollin, Matthew Atkinson, IronE Singleton, Kim Dickens, Adriane Lenox, Libby Whittemore, Brian Hollan, Melody Weintraub
Sito web: www.theblindsidemovie.com
Nelle sale dal: Inedito in dvd
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Dario Carta
L'aggettivo ideale: Autentico
Scarica il Pressbook del film
The Blind Side su Facebook

The Blind SidePeccato dover a volte inciampare nelle complessità dei sillogismi commerciali enunciati dagli organi della distribuzione cinematografica fattasi garante e spesso non a torto,della custodia delle casse delle Compagnie di produzione.
La necessità di porre un argine alle perdite previste a fronte della messa in cantiere di un prodotto fallimentare porta oggi sempre più spesso a destinare un film all’uso domestico e questo è tanto più vero,quanto più la pellicola ricicla indotti di abusato consumo.

Il cinema dello sport ha sempre lasciato una certa indifferenza sul pubblico storico,più attento al dramma o all’emozione,da “Il Cielo può attendere” (1943) all’”Invictus” di Eastwood.
Ma è altrettanto vero che se la competizione sportiva si fa pretesto per sviscerare tematiche più pertinenti alle condizioni sociali sotto attenta analisi,il messaggio del film assume la connotazione di un forte richiamo all’ascolto di una parola autorevole ed attuale.
Non è di facile intuizione,pertanto,il meccanismo che ha portato ad ostracizzare “The Blind Side” dalle sale italiane,per confinarlo nei lettori DVD dei salotti degli affezionati ai componimenti drammatici di estrazione sociale.
Merita un grande plauso “The Blind Side”, forte storia ispirata al vero fatto di un ragazzo afroamericano di Memphis,Michael Oher (Quinton Aaron),orfano di padre e con una madre tossicodipendente,che viene adottato da una famiglia di bianchi benestanti,la moglie Leight Anne Touhy (Sandra Bullock),il marito Sean (Tim McGraw) e i due ragazzini Collins e S J.
Il ragazzone,dotato di una notevole stazza,grande sensibilità,ma con evidenti difficoltà di apprendimento,viene inizialmente accolto come ospite in un gesto di trasparente carità cristiana verso un indigente senza tetto,ma accettato in seguito come parte integrante della famiglia.

Quando Leight Anne si accorge del talento innato per il football dell’introverso e gentile Michael,si adopera al meglio per permettere al ragazzo di ricuperare la fiducia in sé stesso e portarlo alla scoperta di un nuovo futuro,una nuova vita e un genere di sfide che il nuovo membro della famiglia non si sarebbe mai aspettato di poter affrontare,come studente,giocatore e uomo.
Vigoroso richiamo morale alla leggerezza di una società edificata sul frivolo benessere del ceto medio borghese,dal film sgorga un languido senso di sorridente positività,accuratamente disgiunta dalla parrocchiale retorica del provincialismo americano,spesso in agguato dietro le linee delle tematiche scottanti del tessuto sociale.
Limpido e fresco,il film è articolato in una narrazione ricca di umorismo e salutare pathos e si dipana in un compendio armonioso di ironia,elogio della virtù e pietà umana.

Il regista Hancock schiva ogni sentimentalismo e punta il dito contro il dualismo proverbiale del fittizio moralismo provinciale della middle class dell’America repubblicana (ottimo l’episodio nel quale Leigh Anne,a pranzo con le amiche che la lusingano per come la sua beneficenza potrà cambiare la vita di Michael,risponde che sarà lui ad arricchire la vita di lei).
In una celebrazione allegorica di un fatto realmente accaduto,Hancock privilegia l’aspetto gentile ed umano di un nucleo di persone animate dalla onesta franchezza di un sentimento che non è filantropia e che si tiene molto lontano dalle meccaniche holliwoodiane e dai riflettori dei ritorni commerciali.
La Bullock domina ogni segmento di film,nel suo affascinante ritratto di una ricca signora che svuota la sua estrazione da ogni forma di nullismo per riversarvi ricchezza umana.
Quinton Aaron fugge dal manierismo espressivo e il suo Michael lascia negli animi una impronta degna della sua taglia.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere