Domenica 14 Agosto 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
The Informers PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Denis Zordan   
sabato 06 febbraio 2010

The Informers 
Titolo originale: The Informers 
USA, Germania: 2008  Regia di: Gregor Jordan  Genere: Drammatico  Durata: 100'
Interpreti: Billy Bob Thornton, Kim Basinger, Amber Heard, Mickey Rourke, Winona Ryder, Jon Foster, Rhys Ifans, Chris Isaak, Austin Nichols, Lou Taylor Pucci, Mel Raido, Brad Renfro, Theo Rossi.
Sito web: www.myspace.com/theinformersmovie
Nelle sale dal: Inedito in dvd
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Denis Zordan
L'aggettivo ideale: Tagliente

The Informers  Splendori e (celate) miserie degli edonistici anni Ottanta di Los Angeles, dal collage di storie del libro meno celebrato di Bret Easton Ellis: spiccano tra le altre vicende le debolezze dell’uomo d’affari (Billy Bob Thornton) diviso tra l’amante (Winona Ryder) e la bella ma insoddisfatta moglie (Kim Basinger); la dissolutezza delle vite dei giovani (Jon Foster e Amber Heard, con la loro cerchia di amici e occasionali partners); l’incomunicabilità tra padri e figli; la disperazione di un attore mancato (Brad Renfro, alla cui memoria il film è dedicato); il rovescio della medaglia, rappresentato da un delinquente (Mickey Rourke) rapitore di bambini.

The Informers arricchisce la piccola galassia di film tratti dai lavori di uno degli scrittori più potenti e controversi degli ultimi trent’anni, comprendente almeno un capolavoro (Le Regole dell’Attrazione di Roger Avary), un esito medio-basso (American Psycho di Mary Harron, non disprezzabile, ma inevitabilmente vituperato dagli ultrà di Patrick Bateman), un film dimenticato ma forse da riscoprire (Al di là di tutti i limiti di Marek Kanievska). Della produzione dello scrittore losangelino, mancano solo gli ultimi, meravigliosi e terribili, Glamorama e Lunar Park. Affidato alle buone mani di Gregor Jordan, già regista del notevole (e rimosso all’indomani dell’11 settembre) Buffalo Soldiers, e con lo stesso Ellis e Nicholas Jarecki alla sceneggiatura, il film è stato un pesante flop di pubblico e critica, ma con un cast all star del genere si poteva sperare in una distribuzione di tutto rispetto anche nel nostro paese. Viceversa, The Informers esce direttamente in dvd, con l’aggiunta di un sottotitolo “vascorossiano” (Vite al Limite) che la dice lunga sul desiderio di acchiappare qualche ignaro videonoleggiatore in più: segno evidente che al film non ci si crede nemmeno un po’.
Peccato però, perché senza essere un capolavoro, il lavoro di Jordan, Ellis e Jarecki è tutt’altro che modesto, e probabilmente riesce persino a migliorare il libro (in Italia uscì come Acqua dal Sole e - non va dimenticato nell’affrontarlo - era composto di una serie di racconti scritti dal giovanissimo Ellis ancora prima della rivelazione con Meno di Zero, nel 1985).

Già l’incipit è notevole: discoteca glamour, New Gold Dream dei Simple Minds in colonna sonora, sensualità dell’atmosfera e… uno dei ricchi e scioperati ventenni che ci lascia le penne investito da un’auto.
Tra imbarazzi, tristezze, smancerie, copule (non saranno delusi gli ammiratori della bella Amber Heard, anche protagonista del nuovo Carpenter, The Ward), il film ci mostra con abili pennellate tutto il microcosmo di rampolli viziati e autodistruttivi tipico della narrativa ellisiana. Ci sono padri smargiassi e figli sensibili che non riescono a comunicare, famiglie che rimangono sfasciate anche se la coppia genitoriale tenta in qualche modo di ricomporsi, in mezzo a tradimenti e sotterfugi (mentre cena con la moglie nel tentativo di tornare a vivere insieme, il personaggio interpretato da Billy Bob Thornton circuisce l’amante nel bagno del ristorante), perdenti che si affannano a dare un senso al loro stare al mondo.
Il mood però non è cinico, bensì quello caratteristico dei paradisi privi di felicità dei libri di Ellis: e se non tutto è riuscito (la storia parallela con Mickey Rourke, che dovrebbe fare da contrappunto alle esistenze dorate e senza scopo dei protagonisti, non convince appieno; qualche sequenza, come quella in cui Graham lamenta di non saper distinguere il bene dal male, è piuttosto didascalica), lo sguardo complessivo, aiutato dalla tagliente fotografia di Petra Korner, non tradisce imbarazzi nell’affondare il bisturi in un vuoto che sgomenta e che, ancora oggi, non sembra avere fine né alternative plausibili.
Il bellissimo finale sulla spiaggia, con la Heard che cerca di catturare un sole che pare ormai svanito (“There’s no more sun”, le risponde un Jon Foster sconsolato), rimane nella memoria, come, sui titoli di coda, la splendida It’s a Scarlet Sky. Da notare che il dvd americano possiede interessanti contenuti speciali, con interviste al cast e al regista (non ho controllato se ciò valga anche per l’edizione italiana).

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere