HOME arrow IL CINEMA ASIATICO arrow Drammatico arrow The Lady Shogun and Her Men
Venerdì 23 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
The Lady Shogun and Her Men PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
sabato 07 maggio 2011

The Lady Shogun and Her Men
Titolo originale: Ohoku
Giappone: 2010  Regia di: Kaneko Fuminori Genere: Drammatico Durata: 116'
Interpreti: Kazunari Ninomiya, Kô Shibasaki, Mitsuko Baisho, Maki Horikita, Hiroshi Tamaki
Sito web:
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Vivace
Udine Far east Film Festival 2011

The Lady Shogun and Her Men“The Lady Shogun and Her Man”, presentato alla 13ma edizione dell’Udine Far East Film Festival,
poggia le sue basi sul capovolgimento dei ruoli di genere sottolineando, con momenti comici, i costumi di un’antica classe sociale. Il regista mette sotto i riflettori uno shogunato tutto al femminile, che può disporre a suo piacere di 3000 giovani “concubini”.
Il giovane samurai Mizuno Unoshin si prepara a diventare uno spadaccino e aiuta le donne del suo villaggio a rimanere incinte, dopo che un’epidemia ha causato la morte di un numero considerevole di uomini.
È legato sentimentalmente alla bella Onubo, ma la differenza di classe non permette loro di poter stare insieme. Per aiutare la famiglia in difficoltà economica e per non essere costretto a fare un matrimonio di convenienza, Mizuno decide di mettersi al servizio della Shogun e far parte della O-oku, ovvero la Sua congrega di concubini, che sono divisi secondo una struttura piramidale che dal capo arriva via via al livello più basso, quello di cui farà parte Mizuno. Le sue doti non passano inosservate, riuscendo in breve tempo a salire di grado, ma quale sarà il prezzo?

Il regista Kaneko Fuminori rende un classico dramma in costume ricco di spunti comici e parodistici. Tutti i concubini più alti in grado vestono con colori sgargianti e i kimono hanno un lungo strascico sotto i piedi, che impone loro una insolita quanto ilare andatura. Nel primo incontro Mizuno poggia il piede sullo strascico dell’uomo che lo sta introducendo a palazzo, bloccandolo e creando di fatto l’atmosfera allegra che pervaderà principalmente il racconto.
Quella di Fuminori è una dichiarazione d’intenti: parlare dello shogunato e delle sue peculiarità, mostrare lo sfarzo in cui viveva, rispetto alla povertà degli abitanti del villaggio, e sottolinearne gli eccessi con il linguaggio leggero della commedia, lasciando tuttavia allo spettatore (sia esso occidentale che orientale) l’opportunità di riflettere su cosa fosse lo shogunato nella realtà.
Molta cura è stata messa nei costumi, tanto quanto nella fotografia di Kikumura Tokusho, che ha saputo infondere un’atmosfera distesa, in cui la luminosità degli ambienti, sia interni che esterni, ha un ruolo fondamentale.
Le cromie scelte per i costumi esprimono benessere e solarità, tra queste primeggiano i colori dell’arcobaleno: dal celeste al giallo al rosso. Quando Mizuno sale di livello le cromie cambiano e viene messo in primo piano il nero, colore che si differenzia da tutti gli altri, in quanto il ragazzo è l’unico ad averlo scelto per il suo kimono.

Il regista ha saputo ben tratteggiare due personalità decisamente individualiste. Sia quella di Mizuno che della Shogun Tokugawa Toshimune sono delle personalità forti, cocciute e che non indietreggiano mai davanti a nulla.
La Shogun viene presentata allo spettatore molto avanti nella storia, eppure risulta essere tanto importante quanto Mizuno e questo grazie a Fuminori, che ha delineato lo spessore del personaggio con pochi ma essenziali tratti, oltre ad esserci anche la bravura dell’attrice Shibasaki Kou, che ne fa una donna determinata e risoluta.
Tratto da un manga di successo di Yoshinaga Fumi, “The Lady Shogun and Her Man” ha avuto in Giappone un considerevolesuccesso, attirando specialmente il pubblico femminile.
Le donne sono state incuriosite dal cambio di ruoli, che hanno permesso loro di fantasticare sulla possibilità di avere ai loro piedi uomini bellissimi tra cui scegliere.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere