Domenica 5 Luglio 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
crawl_banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
jumanji2-728x140.png
17 Ragazze PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 30
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 22 marzo 2012

Titolo: 17 Ragazze
Titolo originale: 17 Filles
Francia: 2011. Regia di: Delphine Coulin, Muriel Coulin Genere: Drammatico Durata: 90'
Interpreti: Louise Grinberg, Juliette Darche, Roxane Duran, Esther Garrel, Yara Pilartz, Solène Rigot, Noémie Lvovsky, Florence Thomassin, Carlo Brandt, Frédéric Noaille, Arthur Verret
Sito web ufficiale: www.diaphana.fr/film/17-filles
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 23/03/2012
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Audace
Scarica il Pressbook del film
17 Ragazze su Facebook
Mi piace

17ragazze_leggero.pngScritto e diretto dalle registe nonché sorelle Delphine e Muriel Coulin, arriva in Italia 17 Ragazze, vincitore del Premio Speciale della Giuria al Torino Film Festival.
Un film profondo e malinconico, che riflette la solitudine di un gruppo di ragazze e lo squallore della vita che conducono in una cittadina un tempo prosperosa ed ora spenta e senza futuro.

Per sfuggire a questa esistenza senza sbocchi, diciassette ragazze di uno stesso liceo decidono di rimanere incinte tutte insieme, nel giro di poche settimane.
Solo così potranno avere qualcuno che le ama veramente e potranno costruirsi un futuro che le allontani dal grigiore di Lorient, controparte francese di Gloucester, nel Massachussets, dove il fatto è realmente avvenuto nel 2008.
Due città simili dal punto di vista geografico e socio-economico, due luoghi inizialmente destinati a prosperare ed ora impoveriti e desolati.

Con grande audacia le due registe hanno portato sullo schermo un racconto tormentato, nostalgico e poetico, in cui la bellissima fotografia regala intensi primi piani di Camille – Louise Grinberg, giovane promessa del cinema francese, già protagonista del film La Classe – e carrellate sulle spiagge incontaminate della Bretagna, invase dalle coccinelle e sferzate dal vento. Suggestivo e malinconico, il film mette in mostra una gamma di emozioni e desideri contrastanti: le scelte delle protagoniste probabilmente non saranno condivisibili ma, come dice una di loro alla fine, “a 17 anni si sogna e si hanno tante energie”. Inconsapevolmente ma anche coraggiosamente, le ragazze portano avanti le loro idee e lo fanno con l’innocenza tipica di chi ancora non conosce la vita, e con in mente un’utopia collettiva che le spinge a compiere questo atto di ribellione.

L’Italia, spiace dirlo, è l’unico paese in cui il film è stato vietato ai minori di 14 anni: evento che ha stupito non poco la regista poiché, come ha detto lei stessa scherzando, proprio qui l’ex premier aveva avuto a che fare con una minorenne.
Le motivazioni della censura sono state pericolo di emulazione e presenza di spinelli: due argomenti che non sussistono, almeno non del tutto, vista la tv spazzatura e la violenza cui siamo messi di fronte ogni giorno con i fatti di cronaca, internet e i videogiochi.

Ma così è. Per gli adulti e vaccinati, sarà comunque possibile vedere un film intenso e commovente, autentico e audace.
Di quelli che solo i francesi sanno realizzare, con il loro tocco delicato, i dialoghi diradati ma penetranti e tanti rimandi alla nouvelle vague.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere