Giovedì 19 Maggio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
A man with style PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
mercoledì 26 ottobre 2011

A man with style
Titolo originale: Azemichi no Dandy
Giappone: 2011. Regia di: Yuya Ishii Genere: Drammatico Durata: 116'
Interpreti: Hikaru Yamamoto, Jun Yoshinaga, Ken Mitsuishi, Naomi Nishida, Ryo Iwamatsu, Ryu Morioka, Tomorowo Taguchi
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Presentato ad "Asiatica, Incontri con il cinema asiatico"
Voto: 8,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Ilare
Scarica il Pressbook del film
A man with style su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

a_man_with_style_leggero.pngLa dodicesima edizione di “Asiatica, Incontri con il cinema asiatico” ha visto un continuo alternarsi di diverse cinematografie orientali. Tra i film giapponesi presentati, c’è stato il bellissimo “A man with style” (Azemichi no Dandy, 2011) di Yuya Ishii.
Nato nel 1983, il giovane regista, in pochi anni, è riuscito a farsi valere nel panorama cinematografico, mostrando le sue doti di narratore. Il film col quale si è diplomato “Bare-Assed Japan” è stato premiato alla PFF Award Competition 2007 e per la pellicola “Decides” vinto il premio come Miglior Regista al 2010 Blue Ribbon Awards.
Dal 2005 ad oggi Ishii ha ampliato la sua attività cinematografica, ricoprendo non solo il ruolo di regista e sceneggiatore, ma anche di produttore e attore.

“A man with style” racconta la storia di Miyata Junichi, che rimasto vedovo, si occupa dei due figli adolescenti, Toshiya e Momoko. I due ragazzi sono stati ammessi all’Università e lasceranno a breve la casa paterna.
Miyata parla poco con i suoi figli, ma vuole il meglio per loro. Il suo amico d’infanzia e di bevute Sanada gli darà una mano. “A man with style” parla del difficile rapporto, che si può venire a creare, tra un padre e i suoi figli dopo la perdita della madre. Viene posto l’accento soprattutto sull’agire di un padre giapponese che, già normalmente, ha poca interazione e contatto fisico con i figli. “I giapponesi non sono molto bravi a esprimere i propri sentimenti in maniera esplicita” ha spiegato l’attore Ken Mitsuishi (durante l’incontro con il pubblico di Asiatica).
Una scena molto significativa, che mostra un cambiamento in Miyata, è quella che si svolge ai bagni pubblici, dove il padre lava la schiena al figlio.

Questo è il primo contatto che i due stabiliscono, che si dimostra sia fisico che emotivo. Esprimono, in tal modo, il bene che provano l’uno per l’altro. Il padre delineato da Ishii è un uomo che si dà da fare per mandare avanti la famiglia, si sente tuttavia solo senza la moglie. Vorrebbe aprirsi ai propri ragazzi, sapere cosa passa loro per la testa e se stanno crescendo bene.
Solo con i figli degli altri sa come deve parlare (come gli sottolinea il suo amico), mentre con i suoi non riesce ad avere un confronto. Tutti e tre stanno soffrendo e affrontano la perdita della moglie/madre ognuno a modo proprio, rinchiudendosi nei rispettivi gusci. La casa di Miyata è fatta di stanze chiuse e dietro quelle porte ci sono tre persone sole che vorrebbero sentirsi più vicine.

“A man with style” è raccontato con ilarità. Miyata e Sanada creano delle situazioni umoristiche, che non permettono allo spettatore di essere malinconico. La commozione arriva nella seconda parte, tuttavia i toni non sono mai drammatici.
I quattro personaggi principali hanno una profondità emotiva, che li avvicina al pubblico, il quale si identifica col loro dolore.
Il regista è riuscito a tratteggiarli egregiamente e il lavoro degli attori ha contribuito significativamente.

Ken Mitsuishi è davvero straordinario nelle vesti di Miyata. È riuscito a rendere al meglio ogni più lieve cambiamento d’umore del suo personaggio. Inoltre i duetti verbali di Mitsuishi e Tomorowo Taguchi possiedono la giusta alchimia e sono spassosi.
Quello realizzato da Yuya Ishii è un film che mescola bene l’ilarità alla commozione.
È intenso e suggestivo, grazie anche alla splendida musica orchestrata da Samon Imamura e Tomoaki Nomura.
In determinati momenti la colonna sonora è di forte impatto emotivo ed esprime, da sola, i sentimenti dei personaggi.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere