Martedì 12 Novembre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
halloween_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
la_llorona_728x120_top.jpeg
Boyz n the hood – strade violente PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
sabato 01 settembre 2018

Titolo: Boyz n the hood – strade violente
Titolo originale: Boyz n the hood
USA 1991 Regia di: John Singleton Genere: Drammatico Durata: 105'
Interpreti: Cuba Gooding Jr., Ice Cube, Angela Bassett, Lloyd Avery II, Myia McGhee, Kenneth A.Brown, Nicole Brown, Laurence Fishburne
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 16/02/1992
Voto: 7
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Veritiero...
Scarica il Pressbook del film
Boyz n the hood – strade violente su Facebook

boyz_n_the_hood_strade_violente.jpgNel ghetto di South Central, a Los Angeles, abita Tre, un ragazzino di dieci anni che vive con sua madre Reva. A seguito di un litigio scolastico con un professore, Tre viene portato dalla madre a casa dell’ex marito Jason. Da quel momento l’uomo cercherà d’inculcare nel figlio una ferrea disciplina che possa tenerlo lontano dai guai.

Il primo lungometraggio dell’allora ventitreenne John Singleton permise immediatamente al regista originario di South Central L.A. di arrivare a un solo passo dal premio Oscar sia come sceneggiatore sia come regista, possibilità ad oggi ancora curiosamente negata al collega d’ideali Spike Lee.

Come un pugno al centro dello stomaco le vicende del giovane Tre, prima bambino di dieci anni poi diciassettenne con il volto di Cuba Gooding Jr, alle prese con i classici problemi dell’adolescenza, e di un colore di pelle che non lascia teorico scampo a chi lo porta, consentì a Singleton di cominciare a narrare il mondo della Wast Coast e della sua metropoli, attraverso gli occhi delle nuove generazioni e di coloro che per queste vorrebbero un futuro migliore fatto di un lavoro onesto o rappresentato da un college di medio livello frequentato per meriti sportivi.

Una pellicola che nei primi anni ’90 seppe fotografare in maniera cruenta una realtà che poteva intravedersi nella stessa città degli spettatori, ma che oggi, rivista a distanza di oltre vent’anni, strappa un semplice sorriso per la facilità narrativa, capace d’imprigionare i personaggi in dialoghi elementari ed eccessivamente stereotipati frutto di una trama che voleva presentare il dramma sociale dei ghetti come l’insieme di tutti i problemi che affliggevano la minoranza di colore, quali l’abbandono scolastico, l’alcoolismo, le gravidanze indesiderate e la micro criminalità.

Splendido Laurence Fishburn nel ruolo del padre di Tre; il rapper Ice Cube in quello di un suo amico d’infanzia dedito all’alcool e alle sparatorie, e Cuba Gooding Jr. forse troppo velocemente dimenticato dalla Hollywood non necessariamente di colore.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere