Lunedì 11 Novembre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
halloween_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
la_llorona_728x120_top.jpeg
Codice d’onore PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
giovedì 04 luglio 2019

Titolo: Codice d’onore 
Titolo originale: a Few good men
USA 1992 Regia di: Rob Reiner Genere: Drammatico Durata: 138'
Interpreti: Tom Cruise, Demi Moore, Jack Nicholson, Kevin Bacon, Kiefer Sutherland, Kevin Pollak, James Marshall, J.T. Walsh, Noah Wyle, Cuba Gooding Jr. Matt Craven, Wolfgang Bodison
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 11/12/1992
Voto: 7
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Serrato...
Scarica il Pressbook del film
Codice d’onore su Facebook

codice_donore.jpgNella base americana di Guantanámo viene ucciso accidentalmente un marine vittima di un atto di vendetta di due suoi commilitoni. La difesa del sergente Downey e del vice caporale Harold Dowson viene affidata all’avvocato Daniel Kaffee, da nove mesi arruolatosi in marina, assistito dal suo amico e collega, il capitano Jack Ross e da Joanne Galloway, capo della commissione disciplinare.
I tre dovranno cercare di scoprire se quello che parrebbe una vendetta non sia invece la tragica conclusione di un ordine proveniente dall’alto.

Al netto della critica alla società USA, imbevuta di secondo emendamento e di una popolazione militare fra le più efficenti dell’orbe, il film di Reiner rappresenta una sfilata ben riuscita di attori perfettamente in grado d’incarnare gli stereotipi del mondo militare e di quello dei tribunali: Cruise ancora fresco di nato il Quattro Luglio, quale aspra critica al mondo militare che spinse milioni di ragazzi ad arruolarsi e partire per il Vietnam, e prossimo a impersonare il legal drama il Socio, pare proseguire da dove aveva lasciato solo tre anni prima impersonando questa volta un militare e avvocato che desidera ripercorrere le orme paterne ma senza sporcarsi la divisa.

A scuoterne la coscienza vacillante la figura di una donna in divisa impersonata da Demi Moore, desiderosa di giustizia per una coppia di militari rei solamente di aver eseguito in ordine, e da un colonello esperto e pieno di sé che ha l’aspetto di Jack Nicholson, capace di cancellare in poche battute le oltre due ore di prestazione di tutto il resto del cast, memorabile la sua difesa dello spirito patriottico a stelle e strisce.

Un cast in grado d’immergersi del tutto in una storia fatta di morale e ordini e basata su un lavoro teatrale dello sceneggiatore Aaron Sorkin presente anche in un piccolo cameo. Dialoghi efficaci e ritmo serrato completano un Blockbuster che a distanza di oltre venti anni riesce ancora a rapire sino all’ultima scena.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere