Mercoledì 28 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Gli amori di Carmen PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 04 giugno 2012

Titolo: Gli amori di Carmen
Titolo originale: The Loves of Carmen
USA: 1948. Regia di: Charles Vidor Genere: Drammatico Durata: 99'
Interpreti: Rita Hayworth, Luther Adler, Victor Jory, Glenn Ford, Ron Randell, Arnold Moss, John Baragrey
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1948
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Passionale
Scarica il Pressbook del film
Gli amori di Carmen su Facebook
Mi piace

gli_amori_di_carmen_leggero.png“Gli amori di Carmen” è un film del 1948, diretto da Charles Vidor e interpretato da Rita Hayworth e Glenn Ford, distribuito in Dvd dalla Columbia Pictures e Cecchi Gori Home Video. L’attrice è stata diretta da Vidor in quattro film – “Seduzione” (1940), “Fascino” (1944), “Gilda” (1946) – “Gli amori di Carmen” rappresenta la loro ultima collaborazione.
Vi si racconta la storia di Carmen e Don Josè, un dragone della gendarmeria di Siviglia, che il primo giorno in città rimane ammaliato da questa zingara.
Trovatosi con le spalle al muro dopo aver ucciso, senza quasi rendersene conto, il suo comandante, Josè decide di seguire Carmen e unirsi ad una banda di contrabbandieri, di cui la donna è membro. Ben presto l’amore del dragone si trasforma in possesso e folle gelosia e questo condurrà i due sventurati verso un destino scritto nelle carte.

Quello di fronte al quale ci si trova è un amore d’altri tempi, soprattutto per come Vidor lo racconta. Una passione che si infiamma velocemente, un amore totale e viscerale, che sembra non conoscere ostacoli o pregiudizi.
Poi, però, quell’amore sognante diventa sospetto, bugia, ossessione per una donna che si vuol avere tutta per sé, che deve obbedienza e, soprattutto, non deve fare di testa propria.
Quella bellezza e sfrontatezza di cui Josè si innamora, non vanno più bene.
“Tu farai quel che ti dico” impreca lui “Quel che mi pare farò” grida lei. Carmen è una donna indipendente, con un carattere troppo moderno per l’epoca in cui vive, non vuole sottomettersi a nessuno benché meno a suo marito, non vuole vivere in gabbia.
Rita Hayworth infonde una carica e un’energia alla sua Carmen, da non riuscire a staccarle gli occhi di dosso (molti vedranno la sua bellezza), la sua grinta rende merito al suo personaggio e le donne l’apprezzeranno per la sua audacia e ribellione.

È passato più di mezzo secolo, eppure le tematiche espresse da Vidor sono di un’attualità spiazzante.
Troppo spesso si verificano storie simili, che spingono, si spera, a reagire e non rimanere inermi. L’attrice anche nella vita ha dimostrato di fare di testa sua, forse a volte sbagliando, ma andando fino in fondo e accettando le conseguenze.
Nel lavoro, come nella vita privata, non ha seguito pedissequamente le regole.
Nel 1949 è stata sospesa dal suo contratto per aver rifiutato un ruolo, si è sposata e per tre anni ha fatto esclusivamente la moglie e la madre, abbandonando temporaneamente il cinema. Il ritorno sulle scene nel 1952 con “Trinidad” non è dei migliori, ma essendo in difficoltà economiche accetta i ruoli offertile, mostrando il suo spirito combattivo.
Charles Vidor utilizza la macchina da presa con sapienza, optando per delle inquadrature che rimangono impresse, come accadeva con i film dei grandi del passato.

Quando Josè trafigge il colonnello con la sciabola, ciò che Vidor inquadra è il dettaglio dell’impugnatura e della mano dell’assassino, che si scosta, rimanendo sospesa per aria. Molto bella è, pure, la carrellata a retrocedere, che si allontana dai due innamorati, nell’epilogo.
Questa è una tipologia d’inquadrature e di movimenti di macchina che hanno fatto la storia del cinema e appartengono ad un’epoca, anche se non dovrebbe essere così, perché ancora oggi conferiscono un valore immenso a un film. Se solo la metà dei registi odierni imparasse dai grandi del passato…
“Gli amori di Carmen” è uno di quei film da avere nella propria collezione per la sua storia, per la bravura degli attori e della regia.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere