Venerdì 18 Settembre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Il gioiellino PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 07 novembre 2011

Il gioiellino
Titolo originale: Il gioiellino
Italia, Francia: 2011. Regia di: Andrea Molaioli Genere: Drammatico Durata: 110'
Interpreti:  Toni Servillo, Sarah Felberbaum, Remo Girone, Walter DeForest, Brett McClelland, Renato Carpentieri, Fausto Maria Sciarappa, Lino Guanciale, Gianna Paola Scaffidi, Lisa Galantini, Vanessa Compagnucci
Sito web ufficiale: www.corriere.it/ilgioiellino
Sito web italiano: 
Nelle sale dal: 04/03/2011
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Perfetto
Scarica il Pressbook del film
Il gioiellino su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

Il gioiellinoAd inizio degli anni ’90 la Leda, una grande azienda produttrice di latte e alimenti, sta attraversando una pessima situazione economica.
Il presidente Rastelli non sa come mantenere a galla la propria creatura che lui per primo definisce pubblicamente “un gioiellino”, il ragioniere Ernesto Botta, responsabile della contabilità del gruppo, gli suggerisce di fare quotare in borsa la Leda per trovare così quegli aiuti economici che sono necessari per la sua sopravvivenza.
Le conseguenze di questa operazione saranno però assolutamente catastrofiche.

“Il Gioiellino” di Molaioli, nemmeno troppo liberamente ispirato alle vicende della Parmalat, che nel 2003, esattamente come nel caso Leda, ebbe il suo ben noto ‘crac’, trova nei volti e nelle movenze compassate di uno splendido Toni Servillo, nel ruolo di Ernestino Botta, la forza dirompente per arrivare al cuore della gente.

Al noto attore napoletano, che letteralmente si supera in una prova fatta di grande precisione artistica, di pause e di solitudine, di amori consumati quasi in completo silenzio, tutto solo per salvaguardare gli interessi di una società che lui per primo sente sua, si unisce un gruppo di grandi comprimari fra cui Sarah Felberbaum nel ruolo della nipote del Cavalier Rastelli, e lo stesso Rastelli interpretato altrettanto superbamente da Remo Girone che in alcuni momenti e nella penombra del proprio studio è facile confonderlo nella figura di Callisto Tanzi.
Per il resto la ricostruzione del “caso Parmalat” è quasi perfetta e si sovrappone con la realtà in gran parte dei dettagli.

Alla fine Molaioli riesce infatti a confezionare un secondo prodotto, dopo “La ragazza del lago”, datato 2007,  altrettanto lento ma anche altrettanto piacevole, che scivola veloce verso un epilogo del quale già anticipatamente si conoscono gli anfratti più tetri ma che lascia comunque tutti con il fiato sospeso sino all’ultima inquadratura dedicata ad un Toni Servillo che sparisce nel ventre di un cellulare della polizia e per il quale si può solamente provare una sorta di tenera compassione.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere