HOME arrow Recensioni film arrow Drammatico1 arrow Il padre e lo straniero
Venerdì 26 Maggio 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
La passione del dubbio Novità
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Il gatto venuto dal cielo
Un weekend da sogno
Il futon
Pioggia sul viso
Una storia crudele
Tokyo Noir
La signora di Wildfell Hall
Giulia 1300 e altri miracoli
Una più uno
Prossimamente
Il padre e lo straniero PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Adele de Blasi   
martedì 24 aprile 2012

Titolo: Il padre e lo straniero
Titolo originale: Il padre e lo straniero
Italia: 2010. Regia di: Ricky Tognazzi Genere: Drammatico Durata: 110'
Interpreti: Alessandro Gassman, Amr waked, Ksenia Rappoport, Leo Gullotta, Nadine Labaki, Emanuele Salce, Lavinia Biagi, Emidio La Vella, Claudio Spadaro, Mohamed Zouaoui, Leonardo Della Bianca, Ilary Branco, Zohra Mouj, Widad Bouhya, Giuseppe Manfridi, Matteo Azchirvani, Adel Benmohamed Bakri, Cesare Tiriolo, Andrea Pirolli, Lia Gotti
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 18/02/2010
Voto: 5,5
Trailer
Recensione di: Adele de Blasi
L'aggettivo ideale: Incompleto
Scarica il Pressbook del film
Il padre e lo straniero su Facebook
Mi piace

ilpadreelostraniero_leggero.pngDiego, un grigio ministeriale che va in giro con una macchina scassata, è sposato con Lisa e ha un figlio Giacomino con un grave handicap psicomotorio.
Lisa e Diego sono ormai una coppia spenta, non solo fisicamente ma anche mentalmente, l’avere un figlio disabile ha creato tra loro una crepa profonda. Lisa, per seguire il bambino bisognoso di cure e amore ha abbandonato il suo lavoro di fotografa, senza mai annullarsi in questo suo ruolo.

La figura femminile è in secondo piano nel film, anche se si sente l’amore della madre per il figlio, il suo riscatto verrà quando ci sarà una presa di coscienza di Diego con l’accettazione del suo essere padre. Nel centro di riabilitazione dove Diego porta Giacomino incontrerà Walid, arabo, anche lui ha un bambino Yussef, affetto da una sindrome molto più grave.
Tra Diego e Walid scatterà una grande amicizia che porterà Diego a rivedere tutta la sua vita.

Il regista avrebbe dovuto sviscerare con più cura il percorso interiore di crescita del protagonista, senza saltare da una cosa all'altra. L'arabo Walid è un uomo estremamente misterioso, viaggia su macchine lussuose, non parla mai di se, l'unica realtà che vediamo è suo figlio. Sarà lui a far scoprire a Diego una Roma medioorientale e valori ormai dimenticati.
Nel film c'è il confronto tra le due culture e tra due uomini accumunati dal profondo dolore per i figli, una realtà che vivono in modo totalmente diversa, l'accettazione da parte dell'arabo e la paura per la diversità da parte di Diego.
La conoscenza e l'amicizia con Walid porterà Diego ad interrogarsi sulla vita e a mettere in discussione tutto. Il suo rapporto familiare cambierà, ci sarà l'accettazione dell'essere padre.

Bella la scena di forte impatto in cui Alessandro Gasman, Diego, tiene tra le braccia il bambino e lo lava sotto la doccia.
Walid però nasconde grandi segreti, a un cero punto sparirà e Diego a sua insaputa resterà coinvolto nella storia venendo indagato dai Servizi Segreti. Ma l'amicizia di Walid è sincera o Diego è solo una pedina di un intrigo internazionale?
Diego sarà messo sotto torchio da un uomo viscido dei Servizi Segreti ma non parlerà, vorrà infatti scoprire da solo il mistero che riguarda l'amico. Il mistero nel film permane, molte cose restano totalmente oscure , il regista dà allo spettatore una metafora in cui non tutto può essere svelato.

Ricky Tognazzi ha la presunzione di voler racchiudere un po' tutto, c'è il noir, c'è il sentimento, c'è l'amicizia, c'è l'incontro tra due culture, senza mai andare a fondo di niente tutto resta in superfice. Il regista tenta anchela spy story per poi ritornare al sentimento. Alessandro Gasman fa di tutto per dimostrare la sua bravura anche se cade più volte nel grottesco specie quando urla con il prete o durante l'interrogatorio.
Il film tratto dal libro di De Cataldo, vuole essere tutto ma non riesce in questo intento, i temi trattati sono importanti ma guardati in modo superficiale, tutto questo rimanda allo spettatore solo confusione, si è al limite della fiction.
Una nota di merito va alla musica che accompagna il film decisamente bella di Carlo Siliotto.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere