Domenica 2 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Killer Joe PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
lunedì 15 ottobre 2012

Titolo: Killer Joe
Titolo originale: Killer Joe
USA: 2011. Regia di: William Friedkin Genere: Drammatico Durata: 103'
Interpreti: Matthew McConaughey, Emile Hirsch, Juno Temple, Gina Gershon, Thomas Haden Church, Marc Macaulay, Scott A. Martin, Lori Eden
Sito web ufficiale: www.killerjoethemovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 11/10/2012
Voto: 5,5
Trailer
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Vintage
Scarica il Pressbook del film
Killer Joe su Facebook

killerjoe_leggero.pngFriedkin è considerato uno dei più importanti innovatori dei generi poliziesco e horror.
Ricordate “ Il braccio violento della legge “ ( 1971 ), “ Vivere e morire a Los Angeles “ ( 1985 ) o “ L’esorcista “ ( !973 ) ? Film da Oscar e da grandi successi al box office.
Memorabile per la storia del Cinema di Action il famoso inseguimento in auto, ci sono volute sei settimane di riprese. Si tratta dell’ultima sequenza che è stata girata, perché se qualcuno si fosse fatto male non sarebbe servito rimpiazzarlo per il resto delle riprese: la sequenza in questione fu girata con il flusso di traffico che andava al contrario.
Hanno detto un gran bene di lui i grandi registi del passato e Billy Wilder ne ha tessuto gli elogi e non solo perché frequentava sua figlia.

E allora perché non è diventato un Maestro ? Difficile per noi dirlo. Forse perché la sua carriera non è stata omogenea, anzi un po’ ondivaga, se è passato dai film sopracitati a pellicole come “ Quella notte inventarono lo spogliarello “ o “ Festa di compleanno per il loro amico Harold “ o alla ennesima riproposizione televisiva de “ La parola ai giurati “ e ad alcuni episodi di C.S.I Las Vegas.

Adesso a quasi otttanta anni, e dopo cinque anni di inattività, ha realizzato nel 2011 questo “ Killer Joe “, passato al Festival di Venezia due estati fa e nelle sale italiane è giunto in questi giorni dopo innumerevoli rinvii.
Il primo pensiero vedendo questa pellicola è che pur dirigendo da par suo, forse non era il suo film: l’avessero diretto i Fratelli Coen o Tarantino sarebbero riusciti a rendere unico un film che invece assomiglia per stile e scelta estetica ad un certo tipo di letteratura e cinema americano degli Anni Novanta, che adesso non sono per niente innovativi anzi un po’ vintage: come la critica alla famiglia che non c’è più, dove i rapporti parentelari sono solo una casualità, dove la società si è andata a farsi fottere.
Come – tornando un passo indietro - d'altronde pensiamo che alcuni film d’azione statunitensi importanti girati nel nuovo secolo sarebbero stati migliorati e impreziositi dalla sua regia ancora originale e accurata. In questo film, anche difficile da renderlo compiuto nella sua vera essenza, bisognava rendere credibile qualcosa che lo è solo in parte e far ridere lo spettatore mentre ci si massacra, si vede il sangue schizzare: insomma mischiare e confondere i vari piani del pulp, del cinismo, del kitsch e del grottesco “ Killer Joe “ è un film tratto da un lavoro teatrale del premio Pulitzer Tracy Letts - che ha realizzato anche la sceneggiatura -. L’ambientazione è quella della classica provincia addormentata del sud degli Stati Uniti, i protagonisti sono degli ‘ idioti ‘ anafettivi e privi di qualsiasi morale ( un po’ “ Fargo “, un po’ meno “ Le Iene “ ) che per soldi sarebbero pronti a qualsiasi nefandezza.

C’è un killer glaciale ed efficiente che forse ha un uccello più piccolo di un coscia di pollo fritto, un padre stupido ai massimi sistemi, un figlio un po’ più sveglio ma anche più sfigato, sua sorella è una specie di cenerentola svitata, la matriglia una classica bonona di periferia che lavora in un fast food sulla statale e tradisce il nuovo marito.
A questo aggiungete una presunta assicurazione sulla vita sull’ex moglie dello stupido e madre dei due giovani, degli spacciatori che rivogliono indietro qualche migliaio di dollari dal ragazzo ed ecco la minestra esplosiva.
Chris è un qualsiasi spacciatore di droga del Texas, né buono ma nemmeno cattivo, deve restituire una sommetta di denaro per saldare un debito di cinquemila dollari. Per poter avere la cifra va dal padre per essere aiutato ‘ psicologicamente ‘ ad uccidere la madre e incassare un’assicurazione sulla vita.
Tra una birra e un dance bar si mettono d'accordo, e con loro saranno della partita anche la nuova moglie del padre e la sorellina. Chris sa che c’è uno sceriffo, Joe Cooper che fa come secondo lavoro il killer su commissione.

Ma la dolce famiglia non ha l’anticipo per il pagamento e allora Killer Joe chiede come caparra la dolce e svitata sorella Dottie ( ha dodici anni ?! ), finché non riuscirà ad avere la cifra pattuita. Qualche vago dubbio e la famiglia con Chris acconsente, dando vita ad una spirale di conseguenze che coinvolgerà tutti. La regia tecnica è ottima, come la fotografia e il montaggio.
Anche il cast è ben riuscito, composto dal gelido killer Matthew McConaughey ( tanti film, nessuno memorabile ), dal bravissimo padre Ansel ( indimenticato protagonista di “ Sideways “ ), dal giovane Emile Hirsch ( “ Motel Woodstock “ “ Milk “ ), dalla sotovalutata Gina Gershon ( “ I protagonisti “, “ Insider “ ) e dalla giovanissima Juno Temple che incredibilmente aveva undici anni quando ha girato il film e che adesso, a tredici, ha già partecipato a qualcosa come 33 film ( sarà la nuova Scarlett Johansson ormai ventottenne ?

 

Commenti  

 
+1 #1 ugo 2012-10-16 00:16
Juno temple ha 23 anni e il suo personaggio ne ha 20. Quando dice di averne 12 è perché sta ricordando i tempi in cui era innamorate del ragazzo grasso di cui parlava con Sharla, e inspiegabilment e nel doppiaggio italiano hanno alterato una battuta in cui dice che aveva 16 anni quando i suoi divorziarono.
Citazione
 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere