HOME arrow Recensioni film arrow Drammatico1 arrow La legge del mercato
Sabato 25 Novembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
La legge del mercato PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 09 novembre 2015

Titolo: La legge del mercato
Titolo originale: La loi du marché
Francia 2015 Regia di: Stéphane Brizé Genere: Drammatico Durata: 92'
Interpreti: Vincent Lindon, Karine de Mirbeck, Matthieu Schaller, Yves Ory, Xavier Mathieu, Paul Portoleau, Pierre-Jean Feld, Philippe Vesco, Christophe Rossignon, Noël Mairot, Catherine Saint-Bonnet, Roland Thomin, Hakima Makoudi, Tevi Lawson, Fayçal Addou
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 29/10/2015
Voto: 7,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Imperdibile
Scarica il Pressbook del film
La legge del mercato su Facebook

laleggedelmercato_leggero.pngThierry Taugourdeau ha 50 anni, un figlio disabile e un lavoro perso per esubero di personale; dopo mesi a cercare di costruirsi una nuova verginità lavorativa, seguendo corsi di formazione e cercando una nuova occupazione come operaio, Thierry accetta di fare da guardia di sicurezza in un grande supermarket.

Il mondo d’oggi è pieno, anzi strapieno di mille e più Thierry, un operaio disoccupato da quasi due anni e interpretato da uno splendido Vincent Lindon; persone troppo giovani per pensare di vivere di rendita ma vittime involontarie della crisi dei giorni nostri, alla ricerca di una nuova identità lavorativa e che con difficoltà possono rientrare nel mondo del lavoro se non dalla porta secondaria.

Lindon dipinge un personaggio dignitoso, che non si perde mai d’animo, con un viso scavato e stanco, che passa da un colloquio a un corso con la pesante leggerezza di chi sa che il successo delle proprie ricerche potrebbe essere celato dietro l’angolo ma che al tempo stesso non è disposto ad accettare condizioni scorrette di lavoro e piegarsi a scelte che possano compromettere le vite di altri e prima di tutto dei propri colleghi.

Brizé, qua anche nel ruolo di soggettista e cosceneeggiatore, con l’aiuto proprio di Lindon spiega che il concetto ‘Mors tua vita mea’ non necessariamente collima con il desiderio del singolo di sfuggire alle proprie difficoltà economiche per passare sui propri saldi e solidi principi. Dal canto suo l’attore originario di Boulogne-Billancourt aggiunge un’interpretazione perfetta per raggiungere la quale ha analizzato maniacalmente gli atteggiamenti di amici disoccupati e in preda ai propri fantasmi.

Il resto del cast si accoda con perfezione leggiadra. Unica sbavatura per una pellicola così coinvolgente e a costo zero, un finale troppo velocemente portato a conclusione proprio quando il profilo psicologico di differenti personaggi poteva venire maggiormente approfondito. Comunque complessivamente imperdibile.

Trailer



 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere