HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico1 arrow L'altra metà della storia
Domenica 21 Ottobre 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
rampage_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
L'altra metà della storia PDF Stampa E-mail
Scritto da Daria Castelfranchi   
lunedì 16 ottobre 2017

Titolo: L'altra metà della storia
Titolo originale: The Sense of an Ending
Regno Unito 2017 Regia di: Ritesh Batra Genere: Drammatico Durata: 108'
Interpreti: Jim Broadbent, Charlotte Rampling, Harriet Walter, Emily Mortimer, James Wilby, Freya Mavor, Michelle Dockery, Billy Howle, Joe Alwyn, Edward Holcroft, Manjinder Virk
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 12/10/2017
Voto: 7
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Catartico...
Scarica il Pressbook del film
L'altra metà della storia su Facebook

laltrametadellastoria.jpgDelicato, nostalgico e attuale al tempo stesso. Il nuovo film di Ritesh Batra è una lunga storia che si snoda su due piani temporali e che racconta le vicende di Tony, anni addietro uno studente inglese alle prese con l'amicizia e il suo primo grande amore, ed ora anziano gestore di un piccolo negozietto di macchine fotografiche rare, divorziato e con un nipote in arrivo.

La regia si dimostra fin da subito particolarmente intima, prova ne siano i frequenti primi e primissimi piani dei protagonisti, attraverso i quali il regista sembra voler scavare nell'animo dei giovani di un tempo, immersi nell'atmosfera sfavillante degli anni '60, e dei loro alter ego anziani, ormai parte integrante del XXI secolo e di tutti i cambiamenti che ne conseguono. Tratto dal bestseller di Julian Barnes, Il senso di una fine, L'altra metà della storia parla di amori passati, di rimpianti e sensi di colpa e di un mistero che si infittisce mano a mano che il racconto procede.

Il presente, con Tony che accompagna la figlia al corso preparto mentre bisticcia a più riprese con la ex moglie, si mescola con i flashback dei suoi anni da studente, alle prese con Veronica e con il la tragica morte di un suo caro amico.
Piano piano vengono svelati dettagli che vanno a comporre un puzzle, la cui soluzione finale arriva solo dopo aver seguito i pensieri e le tribolazioni del protagonista, un eccezionale Jim Broadbent, deciso a fare pace con eventi che lo hanno segnato nel profondo e che ancora adesso, quando sta per diventare nonno, continuano a turbarlo.

Un grande cast – al fianco dell'attore inglese troviamo Charlotte Rampling, Harriett Walter, Emily Mortimer, Michelle Dockery e Matthew Goode – per un film introspettivo e piacevole al tempo stesso, che conduce lo spettatore, con estrema grazia e accuratezza, nei meandri di una storia dalle tinte fosche, che ha lasciato strascichi sentimentali nei protagonisti e che, prima di essere riposta nel dimenticatoio, va risolta una volta per tutte. Rispetto a Lunchbox, i toni sono più leggeri, prova ne siano gli ironici battibecchi tra Tony e la sua ex moglie Margaret, sarcastica destinataria dei suoi racconti.

A fare da sfondo alla vicenda, una Londra nascosta e autentica, fatta di piccole botteghe, di amabili ristorantini e di silenziose strade con villette a schiera. Un vaso di Pandora che si apre e che per essere richiuso implica quel minimo di sofferenza e riflessione necessarie ad appianare i sensi di colpa. Un film insolito, piacevole, che scorre lentamente verso un finale catartico.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere