Giovedì 29 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
L'anguilla PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 21
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
martedì 23 luglio 2013

Titolo: L'anguilla
Titolo originale: Unagi
Giappone: 1997. Regia di: Shohei Imamura Genere: Drammatico Durata: 117'
Interpreti:  Kōji Yakusho, Misa Shimizu, Mitsuko Baisho, Akira Emoto, Fujio Tokita
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Ammirevole
Scarica il Pressbook del film
L'anguilla su Facebook

unagi_leggero.png“L’anguilla” (Unagi, 1997) è uno dei pochi film pervenuti sul mercato italiano di Shōhei Imamura grazie alla Raro Video, che ne ha reso fruibili diversi in Dvd di grandi maestri del cinema asiatico e film davvero rari come i primi lavori di David Lynch o Andy Wharol – solo per citarne un paio.
Lo splendido film di Imamura segue le vicende di Yamashita che, avvertito da una lettera anonima del tradimento della moglie, la coglie sul fatto e la uccide. Passa otto anni in prigione e due da scontare con la condizionale.
Gli viene assegnato come agente di custodia un sacerdote e si stabilisce nel suo paese.
Dopo aver aperto un negozio da barbiere, la sua vita cambia quando Keiko, la giovane donna che salva da un tentato suicidio, diventa la sua assistente.
Le figure tratteggiate da Imamura sono stupefacenti, scardinano spesso la logica comune, nei comportamenti e nelle reazioni.

Una delle peculiarità del regista è approfondire le esistenze di individui ai margini, distrutti emozionalmente da quanto fanno o subiscono. Yamashita, tradito dalla donna che amava, si defila volontariamente dal mondo, vuole stare lontano dalle persone.
La sua unica amica è un’anguilla, di cui si prende cura come fosse un animale domestico.
Alla domanda perché abbia scelto un’anguilla, l’uomo risponde: “perché ascolta quello che dico”. Restio a fare amicizia, troverà quella vera. Imamura mette sotto i riflettori l’assenza di pregiudizi. Yamashita crede che le persone amiche non lo frequenterebbero se venissero a conoscenza del suo passato, ma quando ciò accade queste si dimostrano solidali, non lo giudicano, anzi si mettono sullo stesso piano: “Tutti hanno dei peccati. Siamo tutti uguali.
Tutti cercano di comunicare con gli altri” gli spiega un suo amico.

Yamashita è convinto di non meritarsi le attenzioni di Keiko, una parte di lui pensa di non potersi riscattare per ciò che ha fatto. Il suo rifiuto è una forma di espiazione per i suoi peccati. Il disgusto che suppone Keiko provi (dopo aver saputo tutto) è quello che lui prova per se stesso. La personificazione di questi sentimenti distruttivi è il compagno detenuto, che lo assilla, lo ‘scoccia’ con le sue accuse. L’uomo non è il solo a fuggire il suo passato, Keiko né ha uno altrettanto doloroso da allontanare.
Entrambi sono anime spezzate, che trovano conforto morale ed emotivo nell’altro. A partire da “L’anguilla” Imamura usa dei toni meno pessimisti e drammatici, dove gli eccessi di rabbia lasciano il posto ad un senso di pacatezza e di contegno che avvicina emotivamente ai personaggi. Si rimane folgorati da Yamashita, nonostante la deprecabile azione commessa.

Basato su un romanzo di Akira Yoshimura e sceneggiato da Imamura e suo figlio Daisuke Tengan (col quale scrive l’anno successivo la sceneggiatura de “Dr. Akagi”), “L’anguilla” vince la Palma d’Oro al Festival di Cannes 1997, la seconda vinta dal cineasta dopo “La Ballata di Narayama” nel 1983.
Nel 2001 Imamura vi partecipa nuovamente con quello che sarà il suo ultimo lungometraggio “Acqua tiepida sotto un ponte rosso”. L’ultimo lavoro della sua brillante carriera è la partecipazione al film collettivo “11 settembre 2001”.
Malato di cancro muore nel 2006, lasciando delle opere di cui tutti dovrebbero beneficiare.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere