Venerdì 7 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Love & Secrets PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
sabato 19 maggio 2012

Titolo: Love & Secrets
Titolo originale: All Good Things
USA: 2010. Regia di: Andrew Jarecki Genere: Drammatico Durata: 101'
Interpreti: Ryan Gosling, Kirsten Dunst, Frank Langella, Kristen Wiig, Lily Rabe, Philip Baker Hall, Diane Venora, Nick Offerman, Trini Alvarado, John Doman, Zoe Lister Jones, John Cullum, Liz Stauber, David Margulies, Jicky Schnee, Tom Riis Farrell, Ashlie Atkinson, Michael Esper, Stephen Kunken, Maggie Kiley, Tom Kemp, Marion McCorry, Zabryna Guevara, Shirley Roeca, Stephen Singer, Jeanine Serralles, Kina Bermudez, Glenn Fleshler, Pamela Tyson, Lebroz Ariel James, Tristan Comeau, Sophia Rokhlin, Amelia Martin, Tamara Torres, Emily Alonzo, David Boston
Sito web ufficiale: www.magpictures.com/allgoodthings
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 01/06/2012
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Dario Carta
L'aggettivo ideale: Probabile Soluzione
Scarica il Pressbook del film
Love & Secrets su Facebook
Mi piace

loveandsecrets_leggero.pngNel 2003 il regista Andrew Jarecki presentava al Sundance Festival il tagliente documentario "Capturing The Friedmans",oscura fotografia di un padre di famiglia che,con uno dei suoi figli,veniva accusato e processato per molestie sessuali verso minori.
Nel suo debutto alla regia per il grande schermo Jarecki ripropone una tematica inquieta,modellandola su una storia ispirata ad eventi realmente accaduti fra il 1971 e il 2003,per i quali il regista offre una soluzione personale.

Il film si apre nel 1971 e racconta la storia di David Marks (Ryan Gosling) - Robert Durst nella realtà - figlio di un mogul del mercato immobiliare di New York e proprietario di una larga parte degli stabili della 42a Strada,concessi in affitto a postriboli,night clubs,negozi porno e saloni per massaggi. Il patriarca della famiglia,i cui beni derivavano da ogni specie di attività svolte nell'ambito dei circoli sociali più altolocati,era Sanford Marks (Frank Langella),padre ingombrante per un David perennemente frustrato e vittima dell'ombra troppo densa del genitore,le cui aspettative erano quelle di vedere il figlio partecipare all'attività di famiglia.

Sulle ragioni del rifiuto del ragazzo,il regista non si sofferma,ma il rapporto pesante e morboso fra due caratteri incompatibili spiega la posizione di David e l'insorgere di un disturbante sentimento più prossimo alla follia che alla fragilità. Quando il ragazzo incontra Katie (Kirsten Dunst),se ne innamora,contraccambiato e i due decidono di fuggire dalla città per trovare pace nel Vermont,dove aprono un negozio di prodotti alimentari bio,che chiamano "Tutte cose buone" ("All Good Things"). Jarecki ha già dato l'invito alla storia,calibrandola sul rapporto conflittuale fra padre e figlio,misurato in un confronto malato e divorato dal tarlo dell'incomprensione e della frustrazione. Il racconto è pervaso dal silenzioso grido di David mangiato dentro dal senso di inadeguatezza viscerale verso un padre per il quale nutre sentimenti cui non riesce a dare risposta.
Per cui,quando il ragazzo viene richiamato a voce alta dal padre a tornare a Manhattan,non può che constatare la rovinosa perdita della propria identità davanti al peso di una figura dalla quale tende sempre più ad allontanarsi.
A New York Katie condivide con David ricchezza e lusso,ma si accorge ben presto di non conoscere affatto la persona che ha al suo fianco.
La discesa verso l'oblìo di David è descritta dal regista nei termini di un linguaggio lento e faticoso dove persino i dialoghi sono scanditi da un ritmo quasi gravoso ed estenuante e la narrazione segue un decorso stanco e manierato nelle tormentate immaginazioni di un uomo che guarda un abisso senza vederlo.

Mentre il matrimonio si stanca nell'attrito di una incomprensione non risolta,Katie,rigettata da uno suocero che ritiene che il figlio meriti di più,cerca e trova sollievo lontano dai circoli mondani. Poi sparisce senza lasciare traccia. Nell'incipit del film si odono le voci fuori campo dei dialoghi fra gli avvocati e David (Robert Durst) nel corso del processo di Galveston intentato nei suoi confronti per l'accusa di triplice omicidio.
Il racconto si dipana nella narrazione fra presente e passato di una disturbante storia di omicidi non risolti,fra le sequenze dei fatti dell'epoca e le voci registrate del processo. Nel 1982 Katie sparisce,nel 2000 Susan Berman,amica di David,fu assassinata. Entrambi i casi rimangono aperti.
Un'anno dopo,David,lasciatasi alle spalle la propria identità,travestitosi da donna e fingendosi muto,uccide e fa a pezzi il suo vicino di casa Malvern Bump (Philip Baker Hall).
La giuria,prima di spedire David in prigione,si pronuncia nei termini della legittima difesa. Jarecki propone una sua soluzione al caso. L'obiettivo del regista è fisso sulla figura di David,centro di una storia fra follia e dolore e agitata dagli spettri di un uomo sofferente e incapace di dare volto e far fronte alle proprie ossessioni. Jarecki non si limita a costruire uno scenario che ospita le scomodità familiari,le disillusioni amorose e le nefandezze umane.
Il regista indaga su qualcosa di più inquieto e sinistro.
Inseguito dai fantasmi della morte della madre avvenuta quando David aveva sette anni e della figura del padre assoluto,l'uomo scivola nello stato di lucida follia che lo allontana da ogni realtà che lo possa portare in salvo,fino a scomparire a sè stesso per presentarsi nelle vesti di una donna muta e autoconfinata.

Entrambi i protagonisti principali riversano nei loro ruoli e nei loro personaggi intensa energia e vivo senso del dramma. Il film è un racconto lento e quasi faticoso di fatti di cronaca nera letti con lo sguardo di un regista intrigato da tematiche scottanti,passati al vaglio dell' interpretazione e condotti all'ipotesi di una soluzione personale. Kirsten Dunst,via dalle ragnatele,mescola con talento la verve di un amore trovato,con il senso della struggente malinconia.
Il suo sorriso nella prima parte del film si spegne nell'espressione stupita e grave di chi varca i cancelli della disillusione. In Frank Langella si conferma l'attore che si può permettere ogni migliore performance e caratterizzazione,dal "Corpo del reato" a "Il denaro non dorme mai",a "La nona porta".
Nel buio della mente e nel silenzio dei casi freddi,ciò che resta di "tutte le cose buone" è una frazione di felicità rubata dai fantasmi di ossessioni e paure narrate da un cinema che è forse documentario,forse fantasia o forse il racconto di una realtà solo immaginata per poter coniugare finzione e spettacolo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere