HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico1 arrow Molto forte, incredibilmente vicino
Giovedì 2 Luglio 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
crawl_banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
jumanji2-728x140.png
Molto forte, incredibilmente vicino PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Marco Fiorillo   
lunedì 28 maggio 2012

Titolo: Molto forte, incredibilmente vicino
Titolo originale: Dark Shadows
USA: 2011. Regia di: Stephen Daldry Genere: Drammatico Durata: 129'
Interpreti: Tom Hanks, Thomas Horn, Sandra Bullock, Zoe Caldwell, Dennis Hearn, Paul Klementowicz, Julian Tepper, Caleb Reynolds, John Goodman, Max von Sydow, Stephen Henderson, Lorna Pruce, Viola Davis, Jeffrey Wright, Hazelle Goodman
Sito web ufficiale: www.extremelyloudandincrediblyclose.warnerbros.com
Sito web italiano: wwws.warnerbros.it/extremelyloudandincrediblyclose
Nelle sale dal: 23/05/2012
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Marco Fiorillo
L'aggettivo ideale: Profondo
Scarica il Pressbook del film
Molto forte, incredibilmente vicino su Facebook
Mi piace

moltoforteincredibilmentevicino_leggero.pngOskar Schell è ancora impegnato nella ricerca del 6° Distretto di New York insieme al padre Thomas, quando questi rimane vittima del “giorno più brutto”, il giorno in cui le Torri Gemelle furono abbattute.
Per Oskar, che sentiva di essere capito solo dal padre, è fondamentale aggrapparsi a qualunque cosa lo possa ancorare all’amato genitore: nel suo armadio rinviene in un vaso una bustina con affisso il nome Black e contente una chiave.
Il piccolo comincerà, allora, la ricerca di quell’unica serratura che può mettere pace al suo dolore, incontrando i numerosi Black della “Grande Mela”, seguito, da vicino e da lontano, dalla premurosa mamma Linda e dal silenzioso “inquilino”.

Quando si fa un tipo di Cinema così forte, inoltrandosi negli anfratti più recessi del cuore e trattando un tema così delicato come l’attacco terroristico dell’11 Settembre, inoltre desumendo il tutto da un romanzo, il compito non è certamente dei più facili.
C’è bisogno di un ottimo rapporto con la camera e con la penna, oltre che di un cast d’eccezione e “Molto Forte, Incredibilmente Vicino” non manca di nessuno dei due elementi.

Al suo quarto lungometraggio dopo i piccoli capolavori “Billy Elliott”, “The Hours” e “The Reader”, il regista inglese Stephen Daldry si affianca lo sceneggiatore Erich Roth (premio Oscar per la sceneggiatura di “Forrest Gump”) ed insieme riescono nell’ardua impresa di “rispettare” sia le pagine di Jonathan Safran Foer sia i tempi della celluloide, continuando ad attrarre per tutta la durata della pellicola lo spettatore.
Ma non si tratta di semplice attrazione ma di un racconto poetico e miracoloso che non si perde in retorica politica o melodrammatica ma che trova il suo valore intrinseco proprio nel semplice racconto di una storia, in cui, per una volta, il lieto fine è sacrosanto.
Partecipi dell’estrema qualità della narrazione sono anche Chris Menges, direttore della fotografia con cui Daldry aveva già collaborato durante la realizzazione di “The Reader”, la direttrice del montaggio Claire Simpson, capace di anteporre con piacevole scorrevolezza i vari momenti della vita dei protagonisti, e lo straordinario compositore francese Alexandre Desplat, mai insignito dell’Oscar nonostante abbia già collezionato ben quattro nominations.

Il magnetismo della pellicola passa, prima di tutto, dall’incredibile interpretazione del giovanissimo Thomas Horn: è proprio la sue genuinità a dare sangue e cuore alla pellicola.
Al suo fianco l’eterno Max Von Sydow, la cui muta interpretazione del nonno di  Oskar rischia di valere l’Oscar al miglior attore non protagonista, i senatori Tom Hanks e Sandra Bullock, bravissimi nell’affiancare Thomas Horn facendone emergere tutto il talento,  e i caratteristi John Goodman e Jeffrey Wright.

Protagonista assoluto degli ultimi Academy Awards, “Molto Forte, Incredibilmente Vicino” riceve solo due nominations, quella a miglior film si somma a quella di Max Von Sydow, e nessuna statuina: per quante belle parole si possano spendere rimarranno comunque una magra quanto ingiusta consolazione.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere