Venerdì 26 Aprile 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
pet_sematary_160x600.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
È nata una stella PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
domenica 21 ottobre 2018

Titolo: È nata una stella 
Titolo originale: A star is born
USA 1976 Regia di: Frank Pierson Genere: Drammatico Durata: 130'
Interpreti: Barbra Streisand, Kris Kristofferson, Gary Busey, Oliver Clark, Martha Heflin, M.G. Kelly, Sally Kirkland, Joanne Linville, Paul Mazursky
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 17/12/1976
Voto: 6,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Corposo...
Scarica il Pressbook del film
È nata una stella su Facebook

enataunastella1976_us.jpgJohn Norman Howard, rocker in declino a causa di problemi di alcool e droga, scopre per pura coincidenza Esther, una ragazza con una voce potente e blues che si esibisce in un nightclub. Esther diventa immediatamente la priorità professionale di John al punto di lanciarla, decidere di sposarsi e diventarne l'agente.
L’invidia e l’alcool iniziano però lentamente a erodere il rapporto fra i due.

Seconda versione della pellicola firmata nel 1937 da Will A. Wellman e che nel 1976 fu attualizzata da Frank Pierson, regista con pochi film all’attivo ma tutti significativi e portati sul grande schermo da attori del calibro di Al Pacino e Paul Newman.

In tal caso il protagonista è Kris Kristofferson, attore e cantante con il viso tagliato da un’accetta e reali problemi di alcolismo che ne erosero progressivamente la voce e che pertanto non compì particolari sforzi per calarsi nel ruolo di un rocker allo sbando capace di trovare in una giovane stella un nuovo senso per la sua esistenza.

A Kristofferson si unisce la voce tonante di Barbra Streisand, anche lei immersa in una parte che le appartiene: una cantante di successo, seppure in rampa di lancio.
Un film dove l’uno è capace di autodistruggersi e l’altra di perdono e al tempo stesso spinta lontano da numerosi litigi, tradimenti e riappacificazioni temporanee, nel quale la coppia scoppia a causa d’invidie e gelosie, musica, e molti concerti, con una perfetta ricostruzione del clima che si respirava nei backstage e nelle sale d’incisione, sempre sotto l’ala protettiva di una musica in bilico fra il rock, il blues e il country tanto caro allo stesso Kristofferson.

Da vedere perché la storia funziona, nonostante la semplicità di una trama più volte ammirata al cinema. Notevole la Streisand, capace di trionfare alla notte degli Oscar per Evergreen, il tema portante della pellicola. Indimenticabile la colonna sonora che per molte settimane rimase in cima alle classifiche dell’orbe.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
SeedingUp | Digital Content Marketing
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere