HOME arrow Recensioni film arrow Drammatico1 arrow Noi Siamo Tutto
Mercoledì 18 Ottobre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Noi Siamo Tutto PDF Stampa E-mail
Scritto da Domenico Astuti   
sabato 23 settembre 2017

Titolo: Noi Siamo Tutto
Titolo originale: Everything, Everything
USA 2017 Regia di: Stella Meghie Genere: Drammatico Durata: 96'
Interpreti: Nick Robinson, Taylor Hickson, Ana de la Reguera, Amandla Stenberg, Peter BensonFerzetti
Sito web ufficiale:  www.everythingeverythingmovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 21/09/2017
Voto: 5,5
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Adolescienziale
Scarica il Pressbook del film
Noi Siamo Tutto su Facebook

noisiamotutto.jpgNoi siamo tutto è tratto dal Best-seller statunitense Everything, Everything di Nicola Yoon ( pubblicato in Italia da Sperling & Kupfer ), un romanzo romantico e struggente che è stato tradotto in ben 38 Paesi. La giovane regista giamaicana-canadese Stella Meghie, alla sua seconda opera ( Jean of the Joneses, 2016 ), ex agente di pubbliche relazioni nell’industria della moda a New York, realizza un film molto scorrevole, ben girato e montato ma purtroppo risulta troppo patinato, con interni da loft di studio d’architettura, immagini da ente del turismo e con dialoghi così brevi e condensati da apparire in alcuni passaggi tipici da frasi da baci perugina.

Sembra un film che potrà piacere a degli adolescenti tra i dodici e i diciotto anni, per il suo romanticismo, con le prima esperienza sentimentale-sessuale dei due protagonisti e per gli attori assai funzionali alla storia, lei carina se non sexy, con le gambe sempre in mostra e con una fisicità prorompente, lui sul genere easy e delicato che risulta corretto in tutto ciò che fa, nonostante viva in una famiglia a pezzi ( il padre alcolizzato lo picchia e picchia sua moglie ): insomma il racconto di due drammi veri e forti raccontati con la leggerezza di un episodio di un Don Matteo qualsiasi.

Negli Stati Uniti tuttavia il pubblico ( un prodotto che si può annoverare con la saga di Twilight ) è andato ben oltre quello degli adolescenti ed è piaciuto perfino ai quarantenni, probabilmente perché fa leva su un linguaggio diretto, a volte lirico, e così avvenendo inventando una nuova categoria di pubblico, il New Adult.

Maddy Whittier ( Amandla Stemberg ) è una bella diciottenne che non è mai uscita di casa per una grave malattia detta SCID ( un’immunodeficienza combinata grave ). Vive in una villa asettica con la madre dottoressa che è spesso fuori per lavoro ed è assistita da Carla un’infermiera che è diventata quasi un’amica. La sua malattia non le permette di uscire nemmeno per qualche minuto da casa e vive il mondo solo attraverso la televisione e soprattutto internet. Naturalmente sogna a occhi aperti il mondo, di poter vedere il mare e che la sua gabbia di vetro possa andare in frantumi. Legge molti libri, li recensisce, segue un corso di architettura, e fino adesso sembra che trovi un equilibrio in tutto questo.
Ma nella casa accanto arrivano dei nuovi inquilini e in particolare un suo coetaneo, Olly Bright ( Nick Robinson ) che ha la finestra della sua camera proprio di fronte alla casa di lei; il ragazzo è incuriosito da Maddy e, nonostante sappia della sua malattia, entra in contatto via internet con lei, la chiama al telefono, si mostra dall’altra parte del vetro della casa ed è sempre gentile e simpatico. Per Maddy, Olly è il mondo che entra in lei e se ne innamora quasi subito; chiede a Carla, se di nascosto alla madre Olly può venire a trovarla e la donna, dopo un diniego, accetta.
E così, successivamente, quando la ragazza resta una sera solo in casa invita il ragazzo a stare con lei. Maddy innamorata si convince che rimanere chiusa in casa non è vivere, compra due biglietti per Maui, un’isola delle Hawaii, e scappa con Olly, lasciando una lettera alla madre. Questo viaggio pericoloso le svelerà qualcosa che cambierà completamente la sua vita…

Nonostante un film che in fondo risulta una melassa hollywoodiana, una nota a merito sono gli attori protagonisti, in particolare Amandia Stemberg ( a solo 18 anni ha già alle spalle ben sei film e 3 serie tv ) che è il punto di forza della storia per freschezza e naturalezza. Un gradino inferiore, ma molto naturale e credibile, Nick Robinson ( 22 anni e alle spalle già sette ruoli cinematografici ). Da segnalare anche la madre ( Anika Noni Rose ) e l’infermiera ( Ana de la Reguera, attrice messicana conosciuta per alcune telenovelas e per alcune serie tv statunitensi, oltre che per una decina di film ).

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere