HOME arrow Recensioni film arrow Drammatico1 arrow Non essere cattivo
Domenica 27 Maggio 2018
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
Recensioni Blu Ray
the_midnight_man_160x600.jpeg
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Il circolo Pickwick News
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Non essere cattivo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 30
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 21 settembre 2015

Titolo: Non essere cattivo
Titolo originale: Non essere cattivo
Italia 2015 Regia di: Claudio Caligari Genere: Drammatico Durata: 100'
Interpreti: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Silvia D'Amico, Roberta Mattei
Sito web ufficiale: www.sonyclassics.com/thenotebook
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 08/09/2015
Voto: 8
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Pasoliniano
Scarica il Pressbook del film
Non essere cattivo su Facebook

nonesserecattivo_leggero.pngOstia, 1995. Vittorio e Cesare, due amici inseparabili, spacciano e vivono di espedienti lungo il litorale romano. Vittorio però vuole per sé altro e si allontana dal suo amico per iniziare a lavorare come muratore e costruirsi una nuova vita assieme a Viviana e al suo figlio adolescente; lentamente anche Cesare cercherà l’aiuto dell’amico per cercare di dare una svolta alla propria esistenza.

Opera postuma di un regista che con difficoltà ha portato a termine solo tre pellicole in oltre trent’anni di carriera, deceduto dopo la conclusione delle riprese e che solo grazie all’interessamento di Valerio Mastandrea ha potuto mettere alla luce la vita di Cesare, di Vittorio e Viviana; di Linda, del Brutto e del Grasso; del Lungo e del Corto.
Storie di borgata, di quelle borgate che un tempo Pier Paolo Pasolini avrebbe raccontato con protagonisti altrettanti nomi e vezzeggiativi fisici, nomi affamati dal dopoguerra ma ben distanti dall’uso di droghe e allucinazioni sintetiche.

Nella narrazione di Caligari c’è come sempre la redenzione, l’amicizia fraterna, l’assistersi ed il respingersi; in tal caso la musica techno sparata a palla e un futuro che come sempre offre un orizzonte molto più stretto e limitato della visione del mare che si staglia dal Lido di Ostia, non offrendo molto altro che delle noiose giornate invernali trascorse di fronte al bar, in attesa del prossimo colpo da mettere a segno. Una recitazione credibile e perennemente allucinata, come solo chi è stordito dalle droghe può offrire, pone l’accento sull’inevitabile perdita definitiva di una purezza di fondo che anche fra questi ‘nuovi ragazzi di vita’ li fa domandare e rispondere: “ma cosa ci manca ?” “Perché secondo te non ci manca nulla ?” Nel timore che non si parli solo di vil moneta.

Una curiosità: la scena iniziale che raffigura Vittorio intento a mangiare un cono gelato lungo il litorale di Ostia replica esattamente la prima scena di ‘Amore Tossico’, opera prima di Caligari, a chiusura di un cerchio narrativo che con la scomparsa del regista novarese perde un documentarista troppo duramente ostracizzato dal mondo del cinema patinato di oggi.

Trailer



 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere