HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Drammatico1 arrow Samurai I – Musashi Miyamoto
Venerdì 18 Settembre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Samurai I – Musashi Miyamoto PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 10 giugno 2013

Titolo: Samurai I – Musashi Miyamoto
Titolo originale: Miyamoto Musashi
Giappone: 1954. Regia di: Hiroshi Inagaki Genere: Drammatico Durata: 93'
Interpreti: Toshirō Mifune, Rentarō Mikuni, Kuroemon Onoe,Kaoru Yachigusa, Mariko Okada, Mitsuko Mito, Eiko Miyoshi
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1956
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Avvincente
Samurai I – Musashi Miyamoto su Facebook

samurai_i_-_musashi_miyamoto_leggero.png“Samurai I – Musashi Miyamoto” è il primo film della trilogia dedicata alla vita del più grande spadaccino giapponese della storia. Tratta dal libro romanzato di Eiji Yoshikawa, la trilogia viene diretta da Hiroshi Inagaki. Il film è disponibile in Dvd Pulp Video, distribuito da Cecchi Gori Home Video, che ha già reso fruibile anche “Samurai II - Duel at Ichijoji Temple”.

In questo primo episodio Inagaki racconta il percorso che ha portato il giovane Takezo a trasformarsi in Musashi Miyamoto. Nel 1600 Takezo e il suo amico Matahachi partecipano alla battaglia di Sekigahara. Il loro battaglione viene sconfitto e i due trovano rifugio a casa della vedova Oko e sua figlia Akemi. Matahachi volta le spalle alla sua vecchia vita e all’amico, Takezo, invece, torna al villaggio per dire alla madre di Matahachi, Osugi, che il figlio è vivo. La donna non gli crede e cerca di farlo catturare.
Il monaco Takuan lo spinge ad intraprendere la via della saggezza e abbandonare quella percorsa finora. La pellicola è uscita nelle sale giapponesi nel settembre del 1954, negli Stati Uniti è arrivata nel novembre del 1955, a causa di questo slittamento temporale partecipa agli Oscar del 1956, vincendo il premio come Miglior Film Straniero. Inagaki, co-sceneggiatore insieme a Hideji Hōjō e Tokuhei Wakao, tratteggia un cavallo di razza che si staglia sui suoi simili.

Takezo non si lascia corrompere dai mali del mondo, come accade a molti personaggi intorno a lui, ad iniziare dall’amico: Matahachi si sente attratto da Akemi e cerca di baciarla, poi accetta la proposta di fuggire insieme alle due donne, abbandonando la madre e la fidanzata, Otsu. Osugi è ostinata a vendicare il figlio che crede morto e a nulla vale la parola di Takezo, che vuole uccidere con le sue mani.
Oko dispone degli uomini a proprio piacimento spingendoli a fare ciò che vuole, cosa che non le è riuscita con Takezo.
La forza di volontà, l’energia, la caparbietà e la resistenza del protagonista sono opposte al modo di essere di Matahachi e di suo zio: due uomini mansueti, senza midollo, che si lasciano vivere e con nessun potere decisionale, in mano alle donne che stanno loro accanto (Oko e Osugi).
Altro aspetto messo in evidenza è l’amore come tentazione che porta alla rovina, quello di Akemi e Oko, contro il nobile e duraturo sentimento di Otsu, che attende Takezo per i tre anni di addestramento.

A vestire i panni del famoso spadaccino è stato chiamato il grande Toshirô Mifune, perfetto per questo ruolo. Il suo volto esprime pienamente le emozioni di Takezo, lo si vede frustrato, arrabbiato, sconfitto, deluso, senza controllo e nel suo sguardo si coglie il cambiamento da uomo ‘selvaggio’ a persona saggia dotata di autocontrollo. Regala allo spettatore un’interpretazione intensa.
In “Samurai I – Musashi Miyamoto” il regista ha saputo dare corpo magistralmente tanto alla storia quanto al protagonista, senza dimenticare l’ambiente sociale in cui la vicenda si svolge.
Belle la fotografia, l’illuminazione in notturna e i totali degli splendidi paesaggi. Inoltre gli scontri nei quali Takezo si troverà a lottare in un uno contro tutti sono avvincenti, soprattutto quelli in cui viene sottolineata la sua disperazione, quella di un uomo che vuole vivere e non si arrende davanti a nulla.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere