Giovedì 26 Novembre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
operatore.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
The Help PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 59
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
lunedì 16 gennaio 2012

The Help
Titolo originale: The Help
USA: 2011. Regia di: Tate Taylor Genere: Drammatico Durata: 137'
Interpreti: Emma Stone, Bryce Dallas Howard, Mike Vogel, Allison Janney, Chris Lowell, Anna Camp, Sissy Spacek, Viola Davis, Ahna O'Reilly, Jessica Chastain, Aunjanue Ellis, Dana Ivey, Octavia Spencer, Cicely Tyson, Brian Kerwin, Leslie Jordan, David Oyelowo, Wes Chatham, Roslyn Ruff, Shane McRae, Ritchie Montgomery, Tarra Riggs, Tiffany Brouwer, La Chanze, Carol Sutton
Sito web ufficiale: www.thehelpmovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 20/01/2012
Voto: 8,5
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Capolavoro
Scarica il Pressbook del film
The Help su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

Poster The HelpCandidato a 5 Golden Globe, vincitore di tre Critics Choice Award, dal 20 Gennaio nei nostri cinema, un film da non perdere: The Help. Se fosse possibile, sarebbe indiscutibilmente opportuno consegnare l’Oscar per la Migliore attrice protagonista all’intero cast del film scritto e diretto da Tate Taylor.
Emma Stone, Bryce Dallas-Howard, Jessica Chastain, Viola Davis, Octavia Spencer, Sissy Spacek, Ahna O’Reilly: ognuna di loro affronta magistralmente il proprio personaggio ed instilla grande autenticità nei ruoli rappresentati.
Dalla ribelle Skeeter all’algida Hilly, dalla coraggiosa Aibileen all’indomabile Minny, passando per la genuina Celia e la svampita Missus, tutte donne la cui essenza viene mostrata in profondità e i cui destini si incrociano in una sceneggiatura scritta ad arte.

Tratto dall’omonimo best-seller di Kathryn Stockett – dieci milioni di copie in tutto il mondo – The Help è un ritratto nitido e commovente del Mississippi di fine anni ’60, quando l’interrazzialità era ancora qualcosa di inconcepibile.
Per il tema e la presenza della Spacek, non può non tornare alla mente La lunga strada verso casa - storia di una donna bianca che prende le difese dei neri, intuendo la necessità dell’uguaglianza dei diritti - privo però della verve di The Help, che unisce sapientemente storia romanzata e rievocazione di un’epoca.

E’ il 1963: le ricche donne bianche sono servite da donne nere che crescono i loro figli, curano le loro case, cucinano per i loro ospiti, spesso subendo maltrattamenti e umiliazioni. E’ a questo punto che Skeeter, appena rientrata dall’università e disinteressata a matrimonio e figli - almeno per il momento - decide di scrivere un libro nel quale le domestiche raccontano i soprusi subiti. Il manoscritto è un segreto tra la giovane, Aibileen e Minny ma ben presto, in seguito all’arresto di un’amica, molte altre donne si uniscono per mettere nero su bianco anni di angherie. E sul libro, che ottiene un successo strepitoso, ognuna delle conoscenti di Skeeter trova un episodio che riguarda sé o la propria famiglia.

Un cast formidabile di donne dà vita ad uno spaccato della provincia americana più falsa e imbalsamata, quella in cui le giovani signore sono agghindate dal mattino alla sera, hanno capelli cotonati fino all’inverosimile, vietano ai “negri” di usare i loro bagni perché potrebbero attaccare malattie ma non esitano a far crescere i propri figli da quelle donne così temute.
L’attenta ricostruzione degli ambienti, dei costumi, degli anni ’60 in genere si nota fin nei minimi dettagli. Lo stesso regista, l’autrice del libro ed il produttore sono infatti cresciuti a Jackson, dove è ambientata la storia, e hanno saputo trasmettere l’essenza di quella cittadina e dei suoi abitanti.
La splendida fotografia cattura la luce che si affievolisce nel corso della giornata, rischiarando e oscurando le strade e le case, mentre gli intensi primi piani incorniciano i volti delle protagoniste e i loro stati d’animo angosciati e tormentati.
Un dramma commovente e ironico, che alterna sequenze fortemente drammatiche ad altre comiche: fiore all’occhiello di queste ultime, la scena in cui Minny si vendica di Hilly preparandole una torta assai insolita.

La storia di una donna e del suo popolo viene raccontata con infinita delicatezza: dalle parole di Aibileen scaturisce un racconto lungo due ore che scorre tra lacrime di commozione e risate catartiche.
Un film impedibile, di grande bellezza, che riserverà sicuramente diverse sorprese alla prossima Notte degli Oscar.

 

Commenti  

 
0 #1 naomy marchi 2012-02-10 13:13
Ilfim mi è molto piaciuto ma sicuramente l'avevo già visto. Prima dello scorso gennaio era da qualche parte stato rappresentato. In caso contrario sono una chiaroveggente. Spero qualcuno mi possa svelare il mistero.
Citazione
 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere