Giovedì 1 Dicembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
War Horse PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
giovedì 16 febbraio 2012

War Horse
Titolo originale: War Horse
USA: 2011. Regia di: Steven Spielberg Genere: Drammatico Durata: 146'
Interpreti: Jeremy Irvine, Peter Mullan, Emily Watson, David Thewlis, Benedict Cumberbatch, Stephen Graham, Tom Hiddleston, Niels Arestrup, Celine Buckens, David Kross, Patrick Kennedy, Rainier Bock, Nicolas Bro, Leonard Carow, Robert Emms, Rainer Bock, Pauline Stone, Irfan Hussein
Sito web ufficiale: www.warhorsemovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 17/02/2012
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Nicola Picchi
L'aggettivo ideale: Favolistico
Scarica il Pressbook del film
War Horse su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

warhorse_leggero.pngL’agricoltore Ted Narracott, pur trovandosi in difficoltà economiche, acquista un puledro alla fiera del paese. Nonostante l’opposizione della moglie Rose, il cavallo viene affidato al figlio Albert, il quale si occupa di domarlo e di addestrarlo al duro lavoro dei campi.
Tra il ragazzo e Joey, tale il nome del puledrino, nasce un rapporto intenso fatto di affetto e comprensione, ma allo scoppio della I Guerra Mondiale, Ted si trova costretto a vendere Joey al capitano Nicholls, un ufficiale di cavalleria in procinto di partire per il fronte.

La scommessa del romanzo “War Horse” di Michael Morpurgo, già trasposto con grande successo per il teatro, era quella di narrare gli avvenimenti dal punto di vista di un cavallo.
Idea non nuova, se si pensa che era già stata adottata in un classico anglosassone della letteratura per ragazzi, “Black Beauty” (1878) di Anna Sewell, trasposto innumerevoli volte al cinema e in televisione.
Ma se il cavallo vittoriano narrava in prima persona disavventure tutto sommato ordinarie, dalla nascita in una fattoria inglese alla vita grama condotta alle dipendenze dei vetturini di Londra, il Joey di Morpurgo vive esperienze ben più straordinarie, attraversando le tempeste d’acciaio della I Guerra Mondiale. Al cinema si era già tentato qualcosa di simile con “Au hasard Balthazar” (1966) di Robert Bresson, pessimistica riflessione sul male che adottava la prospettiva dell’asino Balthazar: un realistico ritratto della miseria umana, reso ancora più desolante dall’innocenza dell’animale.

Steven Spielberg preferisce evitare le complicazioni legate al punto di vista e richiamarsi alle versioni cinematografiche di “Black Beauty”, optando per una favola che ha il sapore del cinema di una volta, densa di rimandi sia pittorici che cinematografici. Nel calderone spielberghiano finisce di tutto un po’: la pittura paesaggistica di John Constable, evocata nella stupenda fotografia di Janusz Kaminski, la forza e la potenza dei cavalli di George Stubbs, insigne “ritrattista” equino, ma anche “Via col Vento”, esplicitamente citato in due sequenze, e naturalmente un pizzico di John Ford (“Un uomo tranquillo”).
Elementi così eterogenei sono amalgamati con la classe e la tempra del grande narratore popolare, che non teme di apparire ingenuo, trovando anzi nella propria naïveté motivo d’orgoglio.
“War Horse” appartiene a quella tipologia di film che una volta si sarebbero definiti per “ragazzi”, quelli che gli odierni uffici stampa definiscono “young adult” perché gli sembra una definizione più entusiasmante. Ma di quali ragazzi si parla, poi? Di quelli di oltre mezzo secolo fa, dell’età di Spielberg, cresciuti con un cinema “bigger than life” e sfacciatamente sentimentale, ormai estinto.

Separato da Albert, Joey passa di mano in mano, inaugurando una sorta d’inedita odissea equina. Allo stesso tempo attraversa le esperienze più diverse, rispecchiando la realtà storica di un’epoca in cui si utilizzavano ancora i cavalli durante le guerre. Inizialmente è acquistato da un ufficiale britannico, poi agevola la fuga di due disertori dell’esercito tedesco; in seguito viene ritrovato da una ragazzina francese e da suo nonno, per essere di nuovo requisito dall’esercito tedesco e ritrovarsi nel carnaio della battaglia della Somme.
Joey è il filo conduttore della narrazione, e gli sceneggiatori Lee Hall e Richard Curtis costruiscono una struttura forzatamente episodica. Abbandoniamo i protagonisti di una storia per passare al galoppo (è il caso di dirlo) a quelli della successiva, sfogliando i capitoli come in un libro di fiabe, popolato di personaggi archetipici: malvagi proprietari terrieri, agricoltori dal passato glorioso, bambine cagionevoli, nonni apprensivi, ufficiali adamantini e soldati dal cuore d’oro.

“War Horse” richiede allo spettatore di abbandonare ogni riserva, regredire all’infanzia e lasciarsi andare al piacere del racconto, mentre Spielberg elabora sequenze magistrali, quali la carica di cavalleria o la corsa impazzita di Joey nelle trincee, affidandosi a un cast che ha del miracoloso.
Da Emily Watson a Peter Mullan, fino allo straordinario Niels Arestrup (Il Profeta) e all’esordiente Jeremy Irvine, bisogna sottolineare come si tratti non solo di attori efficacissimi, ma anche puntuali per fisiognomica rispetto alla tipologia rappresentata.
Resta da chiedersi come mai due grandi registi come Spielberg e lo Scorsese di “Hugo Cabret”, escano quasi in contemporanea con due film apparentemente indirizzati agli adolescenti, più elitario e stratificato quello di Scorsese, più popolare e sentimentale quello di Spielberg, ma entrambi accomunati dal fatto di rivolgersi a una tipologia di pubblico del tutto immaginaria, che oggi nutre interessi assai diversi.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere