Mercoledì 17 Gennaio 2018
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Womb PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 24
ScarsoOttimo 
Scritto da Giancarlo Zappoli   
venerdì 31 agosto 2012

Titolo: Womb
Titolo originale: Womb
Germania, Ungheria, Francia: 2010. Regia di: Benedek Fliegauf Genere: Drammatico Durata: 107'
Interpreti: Eva Green, Matt Smith, Lesley Manville, Peter Wight, István Lénárt, Hannah Murray, Ruby O. Fee, Tristan Christopher, Jesse Hoffmann, Natalia Tena, Ella Smith, Wunmi Mosaku, Alexander Goeller, Gina Stiebitz, Adrian Wahlen, Amanda Lawrence, Jennifer Lim, Tina Engel, Lukas Hawkins, Lukas Sweetwood, Fabian Hundertmark, Kata Petra Kiss, Anna-Zsófia Drávucz, Jerun Minguell Agundez, Péter Erik Tóth
Sito web ufficiale: www.womb-film.de
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 31/08/2012
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Giancarlo Zappoli
L'aggettivo ideale: Etico
Scarica il Pressbook del film
Womb su Facebook

womb_leggero.pngRebecca e Tommy si conoscono da preadolescenti e tra loro nasce un sentimento che verrà bruscamente interrotto dalla partenza di Rebecca. Quando, divenuti ormai un uomo e una donna, si incontrano di nuovo, l'amore ha modo di manifestarsi in tutta la sua intensità.
Per breve tempo però, perché Tommy muore investito da un'auto e Rebecca si sente in qualche modo corresponsabile dell'incidente.
Essendo ormai possibile la clonazione di esseri umani decide di farsi impiantare nell'utero un Tommy che crescerà come un figlio amatissimo. Senza rivelargli nulla della sua origine ma anche con la prospettiva di ritrovarsi davanti, una volta cresciuto, la copia dell'uomo che continua ad amare.

Premiato al Festival di Locarno nel 2010 Womb (letteralmente: grembo materno) è un film che sarebbe semplice accostare ad altre opere che hanno affrontato il tema della clonazione, prima fra tutte Non lasciarmi.
Gli elementi ci sono tutti: un futuro che assomiglia al nostro presente, una società che discrimina le 'copie' che una fiorente attività ospedaliera aiuta a realizzare.
Quello che però Benedek Fliegauf mette in luce è un elemento psicologico che non ha bisogno di attendere i cosiddetti 'progressi' della scienza per potersi manifestare con tutte le sue implicazioni devianti. La stessa scelta della location, le stupende spiagge selvagge del Mare del Nord battute dal vento, allontana il film da una prospettiva solo ed esclusivamente da science-fiction.
Perché quella che ci viene raccontata di fatto è una mancata elaborazione della perdita della persona amata che finisce con il riversarsi morbosamente su un figlio. Quanti casi ha trattato la pratica psicoanalitica in cui una madre vuole rivedere nel figlio il consorte prematuramente scomparso

La clonazione permette al regista di andare oltre, di non fermarsi dinanzi alla prospettiva dell'incesto originato da un aspetto che anche fisicamente è quello di chi non c'è più.
Ma tutto il percorso precedente ci illustra, più con i silenzi che con le parole, il rapporto di protezione che si trasforma in gelosia nei confronti di un figlio a cui si attribuisce un duplice ruolo. Eva Green (che Fliegauf sembra avere avuto timore di invecchiare violandone la bellezza anche quando la storia lo richiedeva) porta sulle sue spalle il compito di sostenere un personaggio incapace di liberarsi da un senso di colpa profondo di cui seguiamo la complessa evoluzione descritta con grande sottigliezza psicologica che viene mantenuta fino all'ultima scena in cui una frase di Tommy rimette in gioco le certezze che credevamo acquisite.

Cerchi lavoro?
Su Bakeca.it trova le offerte delle migliori aziende in Italia


 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Morto Stalin, se ne fa un altro
Star Wars: Gli Ultimi Jedi
Tutti i Soldi del Mondo
Prima di domani
Smetto quando voglio - ad honorem
Wonder
Suburbicon
Loveless
Due sotto il burqa
L'Insulto
Happy End
American Assassin
Daguerrotype Inedito
La Ruota Delle Meraviglie
The Place
Il mio Godard
Una questione privata
The Square
The Handmaid's Tale
Mindhunter
Auguri per la tua morte
La ragazza nella nebbia
IT
La signora dello zoo di Varsavia
Mistero a Crooked House
Mr. Ove
Blade Runner 2049
Spring
Manifesto
La battaglia dei sessi
L'altra metà della storia
Chi m'ha visto
Renegades: Commando d'assalto
Ritorno in Borgogna
L'inganno
Glory - Non c'è tempo per gli onesti
Noi Siamo Tutto
Cuori Puri
Gold – La grande truffa
Il colore nascosto delle cose
Professore per amore
Presagio Finale
McFarland, USA
Atomica Bionda
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere