Domenica 12 Luglio 2020
Cinemalia Menų
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
crawl_banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
luomo_invisibile_banner.jpg
Dejāvu PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea D'Addio   
giovedė 11 gennaio 2007

Dejāvu
USA: 2005. Regia di: Tony Scott Genere: Fantascienza Durata: 126'
Interpreti: Denzel Washington, James Caviezel, Val Kilmer, J.W. Williams, Adam Goldberg, Ritchie Montgomery, Enrique Castillo
Sito web: www.dejavu.movies.go.com
Voto: 6,5
Recensione di: Andrea D'Addio

DejavųChissā se lo psicologo Arnauld nel 1896 si sarebbe mai immaginato che introducendo il termine "Dejāvu" avrebbe dato vita centodieci anni dopo ad un film di Tony Scott. Lui voleva giusto indicare il fenomeno per cui un soggetto ha la sensazione di aver giā vissuto un certo evento anche se sa bene che non č vero, non certo dare il via ad una fantascientifica lotta del presente contro il passato. E' infatti su questo che si basa "Dejāvu" - Corsa contro il tempo". Protagonista il mille volte poliziotto Denzel Washington. Il suo obiettivo č capire chi ha fatto esplodere causando centinaia di vittime un battello a New Orleans, e semmai si potesse, evitare proprio che accada.
Di ritorni al futuro, time machine e roba simile se ne sono visti tanti al cinema, tanto da averci reso tutti esperti sulle possibili conseguenze per ogni modifica che tornando indietro si prova a fare di un evento giā avvenuto ("la distruzione potrebbe essere molto circoscritta e limitata alla nostra galassia" diceva Doc a Micheal J.Fox e Claudia Wells).
Tony Scott gioca quindi su un terreno abbastanza conosciuto dallo spettatore, in cui si puō chiudere un occhio alle logiche incongruenze narrative (come si puō cambiare un passato quando anche il nostro presente č giā passato?) visto che lo si č giā fatto tante volte per altri film.
La sua abilitā sta quindi quella di riuscire a confezionare un prodotto carico di adrenalina, con scene d'azione tirate al massimo e un generale senso d'ansia dall'inizio alla fine. Certo, la virata sul "fantastico" fa rientrare "Dejāvu" nell'ambito dei thriller di fantascienza (fino a quel momento nonostante tutto fosse alquanto inverosimile, poteva esserci un perchč) e a quel punto, saputo che tutto č possibile, l'attenzione potrebbe un attimo allentarsi, ma non c'č tutto questo tempo per pensarci (a fine proiezione si, ma stiamo parlando di un film di puro intrattenimento).
Stona invece la motivazione del "cattivo", davvero puerile, quasi che non si volesse calcare troppo la mano con gli aspetti politici che fanno da sfondo alla narrazione.
Al di la di tutto, si potrebbe azzardare un parallelo tra la storia raccontata e la situazione di quella New Orleans cui il film č dedicato.
La tragedia dell'uragano Kathrina come evento che non potrā essere cancellato, ma che si tratta senza dubbio di un errore "divino".
l senso del sacrificio, e la speranza che tutto prima o poi, tornerā come prima.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii pių letti
Archivio per genere