Mercoledì 28 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Jumper PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Gianluca Frappampina   
mercoledì 11 febbraio 2009

Jumper
Titolo originale: Jumper
USA: 2008. Regia di: Doug Liman Genere: Fantascienza Durata: 90'
Interpreti: Hayden Christensen, Samuel L. Jackson, Diane Lane, Jamie Bell, Rachel Bilson, Katie Boland, Brad Borbridge, Adam Chuckryk, Nathalie Cox, Tom Hulce, Michael Rooker, Sean Baek
Sito web: www.jumperthemovie.com
Nelle sale dal: 29/02/2008
Voto: 6,5
Recensione di: Gianluca Frappampina

jumperDavid, un giovane con pochi amici e un'unica una tenera figura comprensiva, Millie, incappa in uno sfortunato incidente propiziato da poca prudenza.
Nei pressi di un lago ghiacciato, sotto i suoi piedi, una sottile lastra di ghiaccio cede, inghiottendo il giovane nell'acqua gelida. Vani i tentativi dei soccorritori, ad intervenire non sarà uno di loro, bensì un potere latente fino a quel momento, palesatosi solo nel momento del bisogno.
David si teletrasporta involontariamente lontano dalle acque gelide che ormai lo avevano spinto allo stremo delle forze, al sicuro. Da quel giorno David non sarà più lo stesso.

Dandosi alla bella vita, intraprendendo spesso viaggi "lampo" in qualunque parte del mondo,saccheggiando banche senza lasciare tracce, si scontra con un'organizzazione formatasi allo scopo di eliminare tutti i cosiddetti jumper, i Paladini. Fanatici, esaltati, danno la caccia a coloro che ritengono essere usurpatori di poteri che solo Dio dovrebbe possedere. Comincia così una battaglia sfrenata nella quale David potrà contare sull'alleanza di un "collega" di salti attraverso lo spazio\tempo, Griffin, non proprio il "Robin" della situazione. Gli scenari più disparati e suggestivi. Dal Giappone all'Egitto, dai geli del polo all'afa del deserto.

Entusiasmo ingiustificato per questa pellicola. La sensazione è che si sarebbe potuto fare di più.
Gli effetti speciali sono notevoli, (sono stati spesi circa 85 milioni di dollari per girare questo film), le ambientazioni, fra cui anche l'interno del Colosseo a Roma, sono eccezionali, suggestive e numerose (scappa un sorriso nel vedere tela trasportato il poliziotto nostrano sul testone della Sfinge di Giza).
Eppure una trama partita da un'idea interessante, che prendeva le giuste distanze dallo stile supereroe troppe volte rispolverato (in considerazione soprattutto dell'indole dei jumper, non proprio nobile), ha finito con lo scemare la sua attrattiva e appiattirsi nel corso dei minuti. Intendiamoci, ormai sembra di aver visto un po' tutto e anche il concetto di teletrasporto non esula da questa carenza di originalità (in Star Trek la usavano già quarant'anni fa) eppure i presupposti per fare bene c'erano.
La storia d'amore, in secondo piano, trascurata, è sempre quella trita e ritrita da centinaia di film, e l'impressione è che Rachel Bilson, senz'altro famosa per la serie tv celebre fra i teenager (The O.C.) sia stata impiegata più per questa sua fama che per dare una marcia in più al film.
I dialoghi sono poveri di contenuti, e solo Samuel L. Jackson si alza sopra la media sotto tale profilo, colmando il vuoto della sostanza con grande espressività: sguardo torvo, traboccante di rabbia, doppiatura (Luca Ward) profonda, ruvida. Peccato per la scelta della tinta, d'un bianco innaturale, che sottrae credibilità al personaggio severo. L'unico adulto in mezzo a bambini.

La fotografia è positiva con primi piani e panoramiche scelte nei momenti giusti, tuttavia non è tutta farina del suo sacco. Le ambientazioni spesso mozzafiato aiutano non poco.
La "pratica" è stata risolta frettolosamente, appena 88 minuti, in cui l'unica attrattiva, i salti da una parte all'altra del mondo, viene distribuita generosamente, ma a stufare c'è ben altro.

In conclusione, l'idea era buona, il regista all'altezza (si ricorda the Bourne identity e Mr. & Mrs. Smith), gli attori esperti (Jackson) e promettenti, il budget di tutto rispetto, la realizzazione, in particolare la sceneggiatura, da dimenticare.
Dove poteva arrivare il fioretto, si è scelto il machete e resta la preoccupazione sulle voci che vogliono questo film accompagnato da due seguiti per comporre una trilogia… 

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere