Mercoledì 20 Gennaio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Tarantola PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 26
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 01 luglio 2013

Titolo: Tarantola
Titolo originale: Tarantula
USA: 1955. Regia di: Jack Arnold Genere: Fantascienza Durata: 80'
Interpreti: John Agar, Mara Corday, Leo G. Carroll, Clint Eastwood, Nestor Paiva, Ross Elliott, Edwin Rand, Raymond Bailey, Hank Patterson, Steve Darnell, Eddie Parker, Jane Howard, Billy Wayne, Dee Carroll, Tom London, Bob Nelson, Edgard Dearing, Jim Hyland, Stuart Wade, Vernon Rich
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1956
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Da riscoprire

tarantola_leggero.png“Tarantola” è un fanta-horror, diretto da Jack Arnold e considerato uno dei migliori del regista e degli anni ’50. È disponibile in Dvd e fa parte della collana Cineclub Fantastico, distribuita dalla Golem Video. Tutti i titoli sono reperibili su www.dvd-store.it (Il portale dei collezionisti di cinema).
Tratto dall’episodio televisivo “No food for thought” della serie “Scienze e Fantasia” - diretto sempre da Arnold e scritto da Robert M. Fresco - negli USA esce in sala il 14 dicembre 1955, in Italia nel ’56. Nel ‘55 il regista è molto attivo: non solo gira 3 film – “Tarantola” è fra questi – ma anche 4 episodi della suddetta serie.

Nel deserto vicino alla cittadina di Desert Rock viene rinvenuto il cadavere di un uomo orribilmente deformato. Lo sceriffo chiama il dott. Matt Hastings per accertare le cause della morte. Il dottore pensa immediatamente all’acromegalia, una rara malattia che deforma le ossa facciali e le estremità del corpo.
Poco dopo giunge all’obitorio il dott. Deemer per il riconoscimento del cadavere e appura che è il suo collega. Deemer dà spiegazioni vaghe e torna a casa, dove continua i suoi esprimenti sugli animali. Il suo assistente lo aggredisce, nella colluttazione divampa un incendio e si rompono le gabbie.
La tarantola fugge. Nel frattempo arriva in città una nuova assistente Stephanie Clayton, che fa la conoscenza di Hastings. I due – insieme allo sceriffo – si troveranno ad affrontare una tarantola gigante.
In “Tarantola” c’è da annotare una delle primissime apparizioni di Clint Eastwood, che interpreta il ruolo di un pilota di jet durante l’attacco aereo. Il suo esordio cinematografico avviene pochi mesi prima in “La vendetta del mostro”, sempre di Arnold. Eastwood ha iniziato la sua carriera facendo ruoli minori in film a basso costo (nel ’55 partecipa a 4 film).

Jack Arnold si è dedicato ai fanta-horror per un decennio, ha accresciuto la sua fama in questo genere ed è stato preso come punto di riferimento dai registi delle generazioni successive. Le riprese sono state effettuate nei dintorni di “Dead Man’s Point” a Lucerne Valley, California, zona utilizzata di frequente per girare i primi western, che raffigura la fantomatica Desert Rock. “Tarantola” ha un aspetto in comune con “Assalto alla Terra” di Gordon Douglas, uscito l’anno precedente. Arnold mostra – in maniera più incisiva – come sia l’agire sconsiderato dell’uomo a generare il mostro, il diverso, il pericolo. Sono gli esperimenti genetici, portati avanti con buone intenzioni, ma fatti indiscriminatamente, senza porsi dei limiti etici, a generare un insetto omicida, che si rivolta contro il suo creatore.
È messa in primo piano la sconsideratezza di uno scienziato ‘pazzo’ – inteso come colui che non pensa alle pericolose conseguenze per sé e i suoi simili. Differentemente da “Assalto alla Terra” la suspense creata all’inizio perdura con la medesima intensità quasi fino all’epilogo.

L’insetto abnorme si intravede solo per poco nelle sue prime apparizioni e durante i primi attacchi, e questo fa accrescere l’inquietudine. Ciò che rimane poco credibile è che – date le sue enormi dimensioni – non venga visto da nessuno aggirarsi per quello che è un deserto di rocce, ma pur sempre un deserto, con ampi spazi aperti. Per quanto riguarda gli effetti speciali sono avanzati per quegli anni. Sono stati utilizzati animali veri per la rappresentazione delle creature più che sviluppate. Delle vere tarantole sono state spinte nelle diverse direzioni utilizzando mini getti d’acqua, sovrapponendole poi sul girato.
Ben fatti gli effetti speciali delle progressive deformità umane e i primi piani della tarantola: per esempio quando si avvicina alla finestra della camera da letto di Stephanie.

Meno riusciti quelli in cui l’insetto insegue i malcapitati per la strada, in quanto si nota l’artificiosità. Messa da parte qualche imperfezione, “Tarantola” cattura l’attenzione, il regista ha saputo creare la giusta atmosfera e ancora oggi produce l’effetto voluto, mettendo lo spettatore in attesa di un qualcosa che deve ancora accadere, fino ai minuti conclusivi.
In definitiva è un film da gustare per gli amanti del genere e per coloro che di cinema ne vanno matti.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere