Sabato 14 Dicembre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
halloween_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
the_field_guide_to_evil_banner.jpeg
Tomorrowland - Il mondo di domani PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 33
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 21 maggio 2015

Titolo: Tomorrowland - Il mondo di domani
Titolo originale: Tomorrowland
USA 2015 Regia di: Brad Bird Genere: Fantascienza Durata: 130'
Interpreti: George Clooney, Hugh Laurie, Britt Robertson, Judy Greer, Kathryn Hahn, Tim McGraw, Lochlyn Munro, Thomas Robinson, Raffey Cassidy, Keegan-Michael Key
Sito web ufficiale: www.movies.disney.com/tomorrowland
Sito web italiano: www.tomorrowlandilmondodidomani.it
Nelle sale dal: 21/05/2015
Voto: 6,5
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Disneyano
Scarica il Pressbook del film
Tomorrowland - Il mondo di domani su Facebook

tomorrowland_leggero.pngIl futuro è in pericolo, il conto alla rovescia è iniziato. La Walt Disney Pictures mette in cantiere una storia futuristica in cui solo i sognatori possono salvare il mondo.
Casey Newton si batte contro le ingiustizie. Un giorno entra in possesso di una spilletta particolare: appena la tocca vede un mondo splendente, che l’attrae irresistibilmente. Si domanda dove possa essere e come possa fare per arrivarci. Una strana bambina le dice che deve incontrare Frank Walker, lui la guiderà.
Frank e Casey si ritroveranno a Tomorrowland a contrastare il piano scellerato di David Nix e salvare il mondo di domani.

Dopo “Mission Impossible: Protocollo fantasma” (2011), Brad Bird torna dietro la macchina da presa per realizzare un altro film fortemente voluto dalla Disney, con la quale ha già lavorato nel 2004 per “Gli Incredibili” e nel 2007 per “Ratatouille”, che ha vinto l’Oscar come Miglior film d’animazione. In questa pellicola Bird sottolinea quanto essere un sognatore sia fondamentale nella vita, essere una persona che non si dà per vinta, convinta che ci possa essere sempre una soluzione a quanto di spiacevole accade intorno a noi.

Perché se è vero – come dice David Nix – che molte – in verità troppe – persone non reagiscono quando dovrebbero, rimanendo immobili, come se il futuro non li riguardasse, ce n’è una quantità considerevole e da non sottovalutare che può fare la differenza. “Tomorrowland” diffonde un messaggio ben preciso con l’intento di smuovere le coscienze e ricordare quanto sia bello il mondo in cui viviamo, che dovremmo rispettare di più.
Protagoniste della pellicola sono anche le attrattive di questo mondo di domani, dove non manca l’azione con i nostri eroi inseguiti da robot dalle sembianze umane che vogliono fermarli ad ogni costo. Lo spettatore per buona parte del tempo si sorprende di ciò che vede come fa Casey. Gli occhi di Casey sono gli occhi del pubblico, che entra in contatto con questo nuovo mondo insieme a lei e prima ancora una breve sbirciatina con Frank da giovane.

George Clooney (Frank Walker) e Hugh Laurie (David Nix) sono perfetti come antitesi l’uno dell’altro, Britt Robertson si muove agevolmente nel ruolo di paladina, che dal 4 giugno sarà nei cinema italiani con un secondo film “La risposta è nelle stelle”.
La casa di produzione ha scelto questo titolo in base ad un’attrazione omonima presente nei parchi Disney, dalla quale ha avuto una prima idea per il film. Questa scelta consegnerà la luce della ribalta tanto alla pellicola quanto al parco di divertimenti.
È un film che apprezzeranno i ragazzi e gli adolescenti, ma anche quelli non troppo puntigliosi, per ogni persona che storcerà il naso ce ne sarà una a cui piacerà.
L’epilogo politicamente corretto potrà essere considerato un arruffianarsi il pubblico, ma rimane un finale positivo nello stile Disney.

Trailer



 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere